24 Maggio 2016 • Notizia

Virtual Boy: un minuzioso reportage ne illustra lo sviluppo e dettagli vari poco noti

Con appena 770’000 unità vendute tra Nord America e Giappone, il Virtual Boy rimane a distanza di più di due decenni dal lancio il più grande flop che Nintendo abbia mai dovuto affrontare. La storia che c’è dietro a questa console, però, è sempre stata molto nebulosa, forse anche perché il colosso di Kyoto non è mai stata troppo incline a parlarne ufficialmente.
Se siete curiosi di saperne di più circa questo misterioso pezzo di storia nintendara, allora vi raccomando di leggere questo lungo ed approfondito articolo di Fast Company, che ripercorre in maniera dettagliata le tappe che hanno portato alla nascita, alla progettazione, al lancio e alla morte del Virtual Boy.

Sapevate che la scintilla che ha dato origine al progetto scoccò non in Giappone, bensì negli Stati Uniti? E che il concept fu proposto, prima che a Nintendo, ad Hasbro, Mattel e Sega?

Il fondatore del sito, anche oggi non è più così tanto attivo, preferendo dedicarsi ad altre attività come il game design. Ovviamente anche lui ha un problema come molti di noi: è un gattaro.

Autore: Gianmarco "Jun" Turchiano

Il fondatore del sito, anche oggi non è più così tanto attivo, preferendo dedicarsi ad altre attività come il game design. Ovviamente anche lui ha un problema come molti di noi: è un gattaro.