1 Settembre 2019 • Uscite del mese

Le uscite di settembre 2019 per Nintendo Switch

Vi è piaciuto Astral Chain? Spero proprio di sì, perché in caso contrario il nono mese dell’anno avrà più di una sorpresa per voi. In generale però, non si tratta di un mese ricco di novità per i fan Nintendo, ma principalmente di riproposizioni di titoli pubblicate su vecchie piattaforme. Alcune recenti, altre un po’ meno. Di per sé, le uscite di settembre 2019 sono ottime per chi è alla ricerca di un titolo dai ritmi più rilassati. Che si tratti di un gioco di ruolo, di una raccolta dei migliori platform tridimensionali, o di un metroidvania.

3 settembre – Final Fantasy VIII Remastered

L’inizio del mese è accompagnato dal ritorno di un classico della prima PlayStation con Final Fantasy VIII Remastered. Ultimo chiamato all’appello tra tutte le riproposizioni di Square-Enix, il titolo con protagonista Squall Leonheart è stato fin dalla sua uscita un prodotto divisorio, tra chi lo reputa un capolavoro assoluto e chi lo ritiene una ciofeca, se non il peggiore Final Fantasy pubblicato. E onestamente, ce ne vuole per battere il II in squallore.

Sì, volete chiudere questa pagina immediatamente, lo so. Ma dovevo.

Ad ogni modo, il ritorno dell’ottava fantasia non è comunque un’operazione passata in secondo piano all’interno della compagnia, tutt’altro. Per l’occasione il gioco è stato appositamente rivisto aumentando la risoluzione interna di tutti gli elementi del gioco al di fuori degli scenari, e la colonna sonora originale, firmata da Nobuo Uematsu, è rimasta inalterata per la gioia dei possessori della versione PC. Tra le altre novità figurano miglioramenti per la Quality of Life del prodotto, come la possibilità di velocizzare i movimenti fino ad un massimo di tre volte o di agevolare il giocatore nelle fasi più concitate.

3 settembre – Spyro Reignited Trilogy

Abbiamo parlato prima di rimasterizzazioni, ma adesso (che Activision lo voglia considerare così o no) è tempo di parlare di remake. Dopo un anno dalla sua uscita su PlayStation 4 e Xbox One, la Spyro Reignited Trilogy è pronta ad approdare anche su Nintendo Switch e PC. I tre classici prodotti da Insomniac Games sono stati appositamente rivisti da Toys for Bob, lo studio dietro i titoli della serie Skylanders, in una raccolta curata e in grado di intrattenere per ore e ore i giocatori. Tra le novità di questa versione troviamo infatti la presenza sia della colonna sonora originale, firmata da Steve Copeland, che di una versione appositamente rivista dallo studio, e che cerca di recuperare le intenzioni originali del compositore nel creare brani che si adattino all’intensità dell’azione presente su schermo.

In generale il lavoro svolto con questa riedizione è risultato ben più esoso rispetto alla precedentemente pubblicata Crash Bandicoot N. Sane Trilogy. Dato lo stile che caratterizza il mondo di Spyro, ogni personaggio è stato appositamente rivisto cercando di rimodernizzarli e mantenere il più possibile intatto l’intento originale. Insomma, un pacchetto immancabile all’interno della vostra collezione.

NOTA BENE: Data l’enorme mole del gioco (e presumibilmente il desiderio di non spendere troppo da parte di Activision) ogni copia acquistata in negozio non disporrà di tutti e tre i titoli originali su una sola scheda di gioco, ma al contrario, sarà necessario scaricare dal Nintendo eShop i dati rimanenti. Sul Nintendo eShop il peso complessivo è di ben 15,0 GB, per questo motivo almeno 10 di essi andranno tenuti liberi nella memoria interna della vostra console o micro SD.

13 settembre – DAEMON X MACHINA

Sin dal suo annuncio DAEMON X MACHINA ha incuriosito non poco i possessori di Nintendo Switch, lasciando d’altra parte una buona fetta di giocatori indifferenti. Il titolo prodotto da Kenichiro Tsukuda, mente dietro alcuni il secondo e terzo capitolo della serie Armored Core, porta i giocatori all’interno di un mondo in pieno conflitto. Umani e Immortal, crudeli macchine rivoltate ai loro creatori, sono da svariato tempo in lotta costante, e sarà conto dei giocatori, i quali rivestiranno i panni di un membro del gruppo di mercenari Reclaimer, portare fine allo scontro.

Insieme all’uscita del titolo, il 13 settembre, sarà immesso alla vendita anche un grip per utilizzare al meglio la propria console in modalità portatile durante le fasi più concitate del titolo.

20 settembre – Nintendo Switch Lite

La prima revisione ufficiale di Nintendo Switch è finalmente in dirittura di arrivo. Nintendo Switch Lite è in tutto e per tutto l’erede del Nintendo 3DS che tutti gli utenti, tutt’ora ancorati all’ultima console portatile della casa di Kyoto, stavano aspettando. Piccola, compatta ed economica rispetto al modello principale, la console si pone come una soluzione ottimale per tutti coloro che ripongono come priorità assoluta nella modalità portatile. Proprio per questo motivo, non sarà possibile collegare la console ad un televisore, neanche utilizzando il dock tutt’ora in commercio.

Non tutti i giochi saranno disponibili per la console, e proprio per questo motivo sarà necessario controllare sempre sul retro della confezione o nella scheda eShop del gioco le modalità supportate, in quanto per alcuni titoli sarà necessario il modello principale, mentre per altri (come 1-2-Switch) l’acquisto di una coppia di Joy-Con da collegare. Sarà disponibile al lancio in tre colori: Giallo, Turchese e Grigio. L’8 novembre verrà rilasciata nei negozi la prima edizione limitata della console, ispirata a Pokémon Spada e Pokémon Scudo. Trovate ulteriori dettagli qui.

E menomale che poi ci davano del “clickbait” quando la gente non capiva perché scrivevamo “modalità portatile” e “modalità da tavolo” nelle notizie.

20 settembre – The Legend of Zelda: Link’s Awakening

Il ritorno di The Legend of Zelda: Link’s Awakening su Nintendo Switch assume oggi ancora più senso in seguito all’annuncio di Nintendo Switch Lite. Il primo capitolo pensato appositamente per una console portatile è adesso pronto a ritornare in forma smagliante per merito di GREZZO, lo studio che già si è occupato negli ultimi anni di riadattare Ocarina of Time e Majora’s Mask su Nintendo 3DS.

Quello che abbiamo tra le mani  è quindi un remake piuttosto speciale, il quale mette da parte diversi dei limiti tecnici offerti dal Game Boy, a cominciare dal movimento adesso in sedici direzioni e la gestione del mondo di gioco e dei suoi nemici. Tra le novità figura anche un editor di dungeon, il quale per certi aspetti fa il verso a Super Mario Maker, accessibile all’interno di una locazione completamente esclusiva, abitata da Dampé.

20 settembre – Ni no Kuni: La Minaccia della Strega Cirenea

L’approdo di Ni no Kuni dopo anni di “esilio” in Giappone su una console Nintendo è qualcosa di strano. Per anni il titolo prodotto da Level-5, studio famoso per la serie de Il professor Layton, in collaborazione con lo Studio Ghibli, è stato associato alle console PlayStation, complice anche l’esclusività su console del suo seguito.

Il ritorno di Ni no Kuni su Nintendo Switch non è comunque dei migliori, poiché in seguito alla pubblicazione di Dark Souls Remastered sulla console ibrida, la compagnia si è resa conto che, in fin dei conti, tanto Remastered non era. Ed infatti su PlayStation 4 sarà possibile acquistare una versione rimasterizzata del titolo, con supporto a risoluzioni e framerate maggiori. Gli utenti Nintendo Switch, invece, riceveranno un porting diretto dell’originale per PlayStation 3, con il pregio di qualche miglioria tecnica (pur rimanendo a 720p30 in entrambe le modalità) e della possibilità di giocarci on-the-go. L’acquisto di questo RPG, insomma, è consigliato principalmente a chi ha amato alla follia il titolo originale o è in procinto di acquistare Nintendo Switch Lite.

27 settembre – Dragon Quest XI S: Echi di un’era perduta – Edizione definitiva

Al contrario, ha del miracoloso l’arrivo di Dragon Quest XI su Nintendo Switch. Nel corso del mese di agosto Square-Enix ha pubblicato una demo del titolo che permette di intraprendere quelle che corrispondono ad almeno 10 ore di gioco, per poi continuarle nella versione completa. Grazie ad essa abbiamo potuto constatare la qualità della conversione.

Per chi non se lo ricordasse più, il titolo fu il primo gioco in assoluto confermato per Nintendo Switch, e sin da allora si pensava ad un porting non tanto della versione PlayStation 4, ma Nintendo 3DS. Rispetto alle aspettative più comuni, quello che abbiamo potuto provare tra le mani è una conversione di tutto rispetto, la quale includerà al suo interno perfino la possibilità di godere di tutta l’avventura in una modalità 16 bit e di alternarsi tra il doppiaggio inglese e giapponese. Questa nuova versione del GDR prodotto da Square-Enix non si limita solo a queste novità, ma presenterà anche una colonna sonora completamente orchestrata (esattamente come nell’edizione orientale) e diverse missioni secondarie dedicate ai vari esponenti principali della serie e ai comprimari del protagonista. Insomma, correte sul Nintendo eShop e provate la demo!

27 settembre – Ori and the Blind Forest – Definitive Edition

Pazza Microsoft amala. Il sodalizio tra le due compagnie è reale, e Microsoft ormai ha inquadrato l’ibrida Nintendo come la portatile che le è sempre mancata. L’arrivo del metroidvania Ori and the Blind Forest, nella sua edizione definitiva dotata di diversi miglioramenti alla Qualità della Vita, è una di quelle uscite da non sottovalutare per nulla al mondo. Elegante da vedere, divertente da giocare, sin dalla sua pubblicazione il titolo ha saputo incantare sia pubblico e critica. Siete pronti a salvare la foresta di Nibel?

Botte da orbi e non solo

Concludiamo l’articolo con il nostro consueto listone delle uscite. Tantissimi sono i giochi che vengono annunciati su Nintendo Switch ogni mese, e tenerli tutti d’occhio è praticamente impossibile (perfino per la stessa Nintendo). Nella seguente lista troverete diversi titoli da non ignorare, come ad esempio le varie remaster dei titoli ispirati a Dungeons & Dragons. Tra questi però, due in particolare sono degni di nota. Il 5 e il 6 settembre arriveranno, esclusivamente in formato digitale, River City Girls e Creature in the Well. Il primo uno spin-off della famosa serie di River City Ransom, il secondo un hack-n-slash ispirato ai flipper.

3 settembre – Torchlight II, Fin and the Ancient Mystery, A Duel Hand Disaster: Trackher, Gurgamoth, BARRIER X
5 settembre – Hyperforma, Headliner: NoviNews, Wuppo: Definitive Edition, The Battle of Mahjong, Gnomes Garden: Lost King, Battle Supremacy: Ground Assault, Pocket Clothier, Asdivine Menace, Space Cows, Spice and Wolf, Fify words by Powgi
6 settembre – NBA 2K20 (demo disponibile sull’eShop), Super Jumpy Ball, Gun Gun Pixies, Remothered: Tormented Fathers,
10 settembre – Blasphemous
12 settembre – The Tenth Line Special Edition
13 settembre – R.I.P. – Rest in Pieces, Star Wars Pinball, Ellen
19 settembre – LEGO Jurassic World, Inferno 2, Lost Castle, Police Stories
20 settembre – Untitled Goose Game, AI: THE SOMNIUM FILES
24 settembre – Dead by Daylight
26 settembre – Northgard, Contra: Rogue Corps, Darksiders 2: Deathinitive Edition
27 settembre – Planescape Torment, Icewind Dale, Baldur’s Gate Enhanced Edition e Baldur’s Gate 2 Enhanced Edition, Sniper Elite III: Ultimate Edition
27 settembre – FIFA 20 – Legacy Edition

E se questi titoli non dovessero ancora bastarvi beh, ci saranno sempre i vostri amici Luigi e Geralt di Rivia pronti a venire in vostro aiuto ad ottobre.

Nintendoomed partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Prova gratuitamente Amazon Prime per ricevere i tuoi acquisti in un giorno.

Videogiocatore incallito, a volte si scorda di essere il capo di Nintendoomed, nonché l’addetto alle pubbliche relazioni del sito. Quando non ha nulla da fare si occupa di progetti pazzi o di recuperare giochi e console vecchie, le quali ovviamente non toccherà mai. Per due volte ha trollato l’internet, ma queste sono altre storie che non andranno mai raccontate. Lo trovate anche su Facebook e Twitter (anche se quest’ultimo non lo usa mai).

Autore: Filippo "Flippoh" Corso

Videogiocatore incallito, a volte si scorda di essere il capo di Nintendoomed, nonché l'addetto alle pubbliche relazioni del sito. Quando non ha nulla da fare si occupa di progetti pazzi o di recuperare giochi e console vecchie, le quali ovviamente non toccherà mai. Per due volte ha trollato l'internet, ma queste sono altre storie che non andranno mai raccontate. Lo trovate anche su Facebook e Twitter (anche se quest'ultimo non lo usa mai).