14 Aprile 2019 • Notizia

Il CEO di Ubisoft parla di Mario + Rabbids e la possibilità di un seguito

In un’intervista con IGN, il CEO di Ubisoft Yves Guillemot ha parlato di vari argomenti e, ovviamente, la discussione è poi virata su Mario + Rabbids Kingdom Battle.

Guillemot ha inizialmente descritto come l’idea titolo sia diventata realtà:

Sì, le cose sono partite da me, poiché non è solo un gioco, è davvero un rapporto – una collaborazione con Nintendo. Il modo in cui è successo è che i nostri team a Ubisoft sono sempre stati affascinati da ciò che Nintendo stava facendo al punto da volerci collaborare, e lo facemmo portandoci avanti sulle console Nintendo come Wii, se ti ricordi, e Wii U.

La relazione ottimale che avremmo potuto avere sarebbe stata quella di lavorare con Mr. Miyamoto, e per noi avere tale possibilità è stato fantastico perché abbiamo potuto imparare come lavora, puoi avere feedback su tutto quello che fai, perciò è stata un’esperienza molto forte per tutti i membri della compagnia, direi. Per questo ne abbiamo discusso con Mr. Iwata (e con) la persona che stava organizzando i rapporti tra Ubisoft e Nintendo. È stata una discussione abbastanza lunga, direi, e abbiamo dovuto convincere Mr. Miyamoto di quello che avremmo mostrato e delle nostre capacità. Poco a poco ci hanno aperto le porte per creare Mario + Rabbids.

Abbiamo diversi reparti, perciò ho preso parte a tutti quelli dei diversi giochi che abbiamo creato, e questo sicuramente ha ricevuto molte attenzioni perché era qualcosa di completamente diverso, ma andò davvero bene. Il rapporto era ben solidificato. Per quanto riguarda i nostri team, era come lavorare con Dio – era qualcosa su cui avevamo speso molto tempo per essere sicuri fosse tutto perfetto.

Come magari ricorderete, Davide Soliani, direttore di Mario + Rabbits: Kingdom Battle si emozionò particolarmente alla presentazione del titolo. Guillemot ha detto di aver particolarmente apprezzato il momento:

È stato un momento meraviglioso. Lo è stato anche per me poiché vedere una persona che è anche fan di Nintendo creare qualcosa di approvato da Mr. Miyamoto mi ha dato molta fiducia. Ero davvero orgoglioso di vedere una cosa simile accadere, e quando una persona di Ubisoft è felice sono estremamente felice anch’io.

Per quanto riguarda un possibile sequel, il CEO si è limitato a poche parole:

Per ora non possiamo dire molto, ma abbiamo avuto un ottimo rapporto, vedremo cosa succederà.

Non possiamo far altro che aspettare conferme ufficiali da parte di Ubisoft o Nintendo.

Fonte: Nintendo Everything

Qualora foste interessati all’intervista per intero, ne trovate il video qui.


24 anni, studente universitario ma perditempo professionista nel cuore. Giocatore competitivo di Smash che cerca di scoprire tutto lo scibile umano su Ultimate nonostante partecipi a un torneo una volta ogni tre anni. Amante di Nintendo e musicista. Lo trovate anche su Twitter.

Autore: Lorenzo "Dr Love" Aina

24 anni, studente universitario ma perditempo professionista nel cuore. Giocatore competitivo di Smash che cerca di scoprire tutto lo scibile umano su Ultimate nonostante partecipi a un torneo una volta ogni tre anni. Amante di Nintendo e musicista. Lo trovate anche su Twitter.