Super Mario 3D All-Stars: non tutto è perduto per gli speedrunner di Super Mario 64

1 min.
21.09.2020
Notizie


Come ormai saprete, la versione di Super Mario 64 contenuta in Super Mario 3D All-Stars è la “shindou”, ovvero la versione migliorata uscita in Giappone dopo l’originale. Quindi niente “so long gay king Bowser” e soprattutto niente BLJ (backwards long jump, la tecnica usata dagli speedrunner per accumulare velocità e fare ogni tipo di exploit pazzeschi).

Ma se avete seguito l’ultima edizione di SGDQ, che guardacaso aveva una TAS di Super Mario 64 in versione shindou, saprete che un bot può creare un effetto simile usando i salti a parete:

Certo, si tratta comunque di una TAS (tool assisted speedrun, vale a dire non gioca un umano ma un bot programmato per inserire gli input perfetti), ma questo ci insegna che gli speedrunner trovano sempre un modo, e secondo me scopriremo presto una tecnica alternativa (e umana) per skippare mezzo gioco. Quindi il nostro caro amico (che esiste davvero, giuro) non dovrà più deprimersi!

Fonte: GoNintendo