Su Google Masahiro Sakurai ha avuto di nuovo problemi di identità

1 min.
30.01.2019
Notizie


Vi ricordate di quando, cercando il nome di Masahiro Sakurai su Google, compariva la foto di un uomo di colore leggermente sovrappeso? Ecco, è successa di nuovo una cosa simile, solo che stavolta l’uomo di colore è nientepopodimeno che XXXTentacion, noto musicista assassinato a giugno di quest’anno.

Ora però, come all’epoca del noto poeta inglese Edmund Spenser la poesia poteva “eternare le rare virtù”, così al giorno d’oggi i meme rendono eterne le persone. La causa di questo problema di identità, infatti, è stata una petizione per rendere XXXTentacion giocabile nell’ultima immensa fatica di Masahiro Sakurai: la firma di questa da parte di più di 1300 persone (al momento della stesura di questo articolo) ha portato Google ad ingannarsi.

L’internet però, si sa, è terra di emozioni brevi quanto intense: pare infatti che il problema sia stato risolto. Masahiro Sakurai ha dunque perso il suo secondo personalissimo personaggio eco.

Fonte: NintendoSoup

[amazon_link asins=’B07BZV8R5R’ template=’NDProductLink’ store=’nintendoomed-21′ marketplace=’IT’ link_id=’93a33f69-a931-44fa-9e75-258faafeda17′]