Uno studio indica Nintendo Switch come la console moderna più ecologica

1 min.
01.03.2021
Notizie


Il sito web NerdWallet ha condotto uno studio, tra dicembre 2020 e gennaio 2021, per determinare quale console per videogiochi costi di più (considerando giochi, headset, abbonamenti per il gioco online e tutto il resto), tenendo anche presente il consumo di energia elettrica richiesto. Come si sa, meno energia si consuma, più l’ambiente è felice!

NerdWallet si è basato sull’importo medio in sterline delle bollette (anche se non ci dice il numero di persone che componevano il campione di ricerca), per determinare che in media nel corso della vita di Nintendo Switch un utente spenderebbe 117,45 € in energia elettrica, decisamente meno di Xbox Series X/S (231,87 €) e PlayStation 5 (191,94 €).

Tra l’altro, le console precedenti di Nintendo consumavano ancora meno: il Wii arrivava a 96,49 € e il Wii U appena a 33,29 €.

Certo, Switch è una console portatile, e ha molte componenti in comune con tablet e smartphone, che per necessità consumano poca energia. Inoltre, tenete a mente che lo studio si basa su un periodo di tempo molto ristretto, e i costi dell’energia possono variare da Paese a Paese. Ma se volete una scusa in più per usare Nintendo Switch, il costo delle bollette potrebbe essere quello che fa per voi!

Fonte: Nintendo Enthusiast