13 Febbraio 2020 • Recensione

Snack World: Esploratori di Dungeon – Gold (Nintendo Switch) – RECENSIONE

La scorsa settimana vi ho parlato in breve di Snack World: Esploratori di Dungeon – Gold, il dungeon crawler action RPG creato da Level-5, ma oggi sono qui per darvi la mia completa opinione a riguardo. Innanzitutto, come ho già detto nell’anteprima, il gioco fa parte di un franchise multimediale che però non è ancora arrivata da noi in nessuna delle sue forme. Fortunatamente non è necessario per comprendere la storia o la lore del gioco, ma sicuramente essere fan della serie aiuta molto ad apprezzare il titolo e i suoi personaggi.

Ketchup, Maionese e… Tabasco?

Direi di iniziare proprio dalla trama del gioco e dai suoi personaggi. Come avevo già detto, inizialmente dovremo correre in giro per i dungeon per soddisfare i più disparati desideri della principessa Melonia, ma dopo poco ci troveremo a dover salvare il mondo. Infatti il malvagio Sultano Aceto (non so cosa sia ‘sto feticismo per i condimenti, mi spiace) ha rubato il cuore di drago e vuole usarlo per resuscitare un altrettanto malvagio drago e così distruggere il mondo.

Grazie Mayonne, almeno tu te ne rendi conto

Ovviamente sarà compito nostro fermarlo, grazie anche all’aiuto di (Ket)Chup, Mayonne e Tabasco (che vi avevo detto?), i protagonisti della serie animata. La trama di per sé non ha molte pretese e originalità, anzi il gioco scherza molto sulla quantità dei cliché presenti, anche se il ritmo diventa molto incalzante verso la seconda metà. Devo dire però che i personaggi la rovinano, molti non solo sono poco caratterizzati, ma gli stereotipi che li definiscono sono anche piuttosto infantili e fastidiosi.

Il Darth Vader locale è praticamente l’unico personaggio con una parvenza di spessore

Cacciatori di dungeon

Nonostante sia un dungeon crawler, dopo averci giocato per molteplici ore devo dire che mi ricorda molto di più Monster Hunter. Infatti è spesso necessario fare molte missioni secondarie tra una missione principale e l’altra, non solo per alzare il proprio livello, ma anche per ottenere un equipaggiamento migliore. Durante le missioni è infatti possibile ottenere vari oggetti, che poi possono essere usati per costruire elmi e armature. Chiaramente alcuni oggetti sono più difficili da trovare, quindi potrebbe essere necessario ripeterle più volte prima di poter fabbricare tutto ciò che desiderate.

I bei meme del 2009

Non volete sprecare tempo in queste cose per l’equipaggiamento scarso di inizio gioco? Non vi preoccupate perché riuscirete comunque a battere i boss, ma vi assicuro che avrete molta difficoltà. Già le battaglie boss non sono così entusiasmanti, specie più avanti nel gioco si riducono ad aspettare che il nemico faccia la mossa giusta, poterlo quindi colpire, scappare e ricominciare il ciclo, aggiungiamoci poi che potrebbero uccidervi in un colpo molto facilmente e capirete come questi scontri possano diventare frustranti molto in fretta. E ovviamente non poteva mancare una CPU completamente idiota che si butta in mezzo all’attacco nemico e così muore. Durante le esplorazioni è infatti possibile portare con sé degli alleati (chiamati Snack) che generalmente ci aiutano nei combattimenti, ma ogni tanto decidono di farsi colpire e buttare all’aria l’intera lotta.

Ovviamente nel momento climatico della storia è necessario fare una battuta del genere

Come in molti esponenti del genere, poi, Snack World: Esploratori di Dungeon – Gold non si limita alla storia, che invece costituisce solo una piccola parte. Finita questa avrete ancora molte ore di gioco, sempre con lo scopo di trovare le armi migliori e fabbricare l’equipaggiamento migliore, battere dei boss e ripetere fino alla nausea. Fortunatamente in queste missioni secondarie (alcune disponibili anche durante la storia principale) è possibile giocare con altre persone (online e in locale), ed evitare così l’IA più stupida che si sia vista dai tempi di Ni no Kuni.

Mammia mia che fastidio

Insomma, preparatevi ad avere tante, tantissime ore di gioco, ma sarete pronti? Sfortunatamente il titolo non è esattamente per tutti, come ho già avuto modo di dirvi. Uno dei punti cruciali di esso è la sua comicità, che però non è molto matura, anzi sembra rivolgersi sempre a un pubblico giovanissimo. Ci sono gag banali tipiche dei cartoni animati per bambini, battute sciocche tipo il Caccalamaro (e vi lascio immaginare come la cosa continua). D’altro canto il gameplay non è così immediato, specie per dei ragazzini, quindi mi chiedo se Level-5 non volesse creare un gioco che potesse piacere un po’ a tutti, ma che nella realtà non ha un suo vero e proprio pubblico. Vi ho già parlato delle battute sui GDR, beh, questo è un’altro elemento che mi ha fatto pensare a ciò. Non sono scherzi che persone molto giovani riescono a cogliere (in particolare quelli su Dungeons ‘n’ Dragons), quindi penso siano fatti apposta per un pubblico più adulto. Sfortunatamente sono riusciti a rovinare anche quella parte, ripetendo battute molto simili fino alla nausea.

Un’altra cosa che mi ha dato molto fastidio è stata la musica, soprattutto nei dungeon, dove sembra completamente fuori luogo. Il brano presente in una grotta sottomarina per esempio sarebbe molto più adatto a un picnic con gli amici al parco, piuttosto che all’esplorazione di un anfratto in mezzo all’oceano.

Già che ci siamo, parliamo di un altro problema coi dungeon: la telecamera. È possibile ruotarla di massimo 90 gradi nei due sensi, ma non di più, quindi in molte situazioni non si riesce a vedere bene la direzione in cui si cammina o a schivare le trappole sparse per terra.

Vi devo anche avvisare che i giocattoli NFC, che rappresentano jare e snack del gioco e sono venduti separatamente in Giappone, non funzionano con questa versione. Fortunatamente la loro funzione viene sostituita dalla simpatica strega che vedete qui sopra, la quale farà comparire ogni giorno degli oggetti a caso.

OK BOOMER

In generale Snack World: Esploratori di Dungeon – Gold punta a un pubblico molto giovane e la cosa si nota soprattutto nei dialoghi. Se non si apprezza questo genere di umorismo, il gioco risulta molto pesante e non aiuta la ripetitività del gameplay, così come il grinding necessario per arrivare anche solo alla fine della storia. Oppure potete accettare di rimanere indietro coi livelli e affrontare battaglie boss stressanti e frustranti all’inverosimile. Anche vi piacesse questo tipo di giochi, penso che per un pubblico più adulto ci siano titoli migliori, come Monster Hunter Generations Ultimate.

CACCALAMARO/10

  • La trama diventa incalzante col tempo.
  • Moltissimi contenuti.
  • Simpatiche battute sui GDR…
  • Personaggi piatti e spesso fastidiosi.
  • Gameplay ripetitivo.
  • …anche se diventano un po’ troppo ripetitive alla lunga.
  • L’umorismo è pessimo se si hanno più di 12 anni.
  • Le battaglie boss possono risultare frustranti.
  • La telecamera nei dungeon dà più problemi che altro.
Snack World: Esploratori di Dungeon – Gold è un gioco che occuperà moltissime ore del vostro tempo, ma proprio per questo dovete valutare bene l’acquisto. Dato il suo target molto particolare il gioco potrebbe risultarvi solo molto fastidioso.

Nintendoomed partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Prova gratuitamente Amazon Prime per ricevere i tuoi acquisti in un giorno.

Giocatore “competitivo” di Pokémon, passa la vita a fingere di studiare mentre gioca a Fire Emblem e si lamenta dei nuovi giochi della serie. Ha inoltre un grande problema, il cui nome è Xenoblade Chronicles.

Autore: Andrea "Andre4102" Diecidue

Giocatore "competitivo" di Pokémon, passa la vita a fingere di studiare mentre gioca a Fire Emblem e si lamenta dei nuovi giochi della serie. Ha inoltre un grande problema, il cui nome è Xenoblade Chronicles.