In questi momenti di difficoltà per il Paese, la redazione di Nintendoomed si appella ai propri lettori. Anziché concludere l’articolo con il solito banner affiliato, vorremmo chiedervi un piccolo, grande gesto per aiutare chi in questo momento sta rischiando la vita per la nostra incolumità. Di seguito riporteremo le coordinate bancarie per effettuare una donazione al conto corrente dedicato della Protezione Civile. In caso, invece, preferiate donare agli ospedali, ci sentiamo di consigliarvi di consultare la seguente lista.

Banca Intesa Sanpaolo Spa
Filiale di Via del Corso, 226 – Roma
Intestato a Pres. Cons. Min. Dip. Prot. Civ.
IBAN: IT84Z0306905020100000066387
BIC: BCITITMM
5 Febbraio 2020 • Anteprima

Snack World: Esploratori di Dungeon – Gold (Nintendo Switch) – ANTEPRIMA

Snack World: Esploratori di Dungeon – Gold è un videogioco realizzato da Level-5 che fa parte, come altre serie della compagnia, di un franchise multimediale che include dei manga, un film e una serie animata (non disponibile da noi). In questa anteprima vi parlerò ovviamente del gioco, ma prima vi racconto un po’ di questo franchise in generale.

Snack World è ambientato in un mondo fantasy-medievale, dove però troviamo elementi dei tempi moderni, come gli speciali smartphone chiamati Pix-e Pod. La storia del cartone segue le avventure di Chup, avventuriero che, insieme ai suoi amici, dovrà soddisfare i continui capricci della principessa Melonia, di cui è perdutamente innamorato.

Come si può intuire dal titolo, l’obiettivo del gioco è esplorare dungeon e infatti si tratta proprio di un dungeon crawler, anche se, diversamente da altri esponenti del genere come Pokémon Mystery Dungeon, i combattimenti si svolgono in tempo reale e non a turni.

Le nostre avventure però non avranno Chup come protagonista, ma un personaggio creato da noi. Le possibilità di personalizzazione sono piuttosto ampie, ci sono moltissime pettinature, colori, forme del viso, voci e così via, quindi potremo creare facilmente chiunque vogliamo.

Le citazioni che ci piacciono

Sono ad ogni modo presenti molti personaggi del cartone, Chup per esempio gioca un ruolo abbastanza importante nella storia, così come la principessa Melonia. Quest’ultima sarà il motore di tutte le prime ore di gioco, in cui dovremo esaudire i suoi più disparati desideri, dalla ricerca di una pietra preziosa a quella di una pozione d’amore.

Il titolo non è per niente a caso

Trattandosi di un dungeon crawler, abbiamo una zona centrale in cui potremo rifornirci e prepararci in vista delle esplorazioni. Questo ruolo è ricoperto dalla città di Tutti-Frutti, dove troviamo il castello del Re Papaya, ma anche negozi di armi e armature, la locanda e altri edifici importanti. Oltre alla missione principale della storia, che ci viene assegnata all’inizio di ogni capitolo, è possibile ottenerne altre parlando con i vari abitanti.

Qui potete vedere il sistema di crescita del nostro personaggio. Investendo i punti ottenuti a ogni livello nei vari tratti si possono sbloccare varie abilità

Completando una missione ci saranno diversi tipi di ricompense: oggetti e armi possono essere trovati durante l’esplorazione o alla fine di essa, mentre completandole con successo potremo anche ottenere nuovi compagni d’avventure. Facendo una foto a mostri e persone sarà possibile infatti chiamarli a raccolta prima di una missione per combattere con loro. Ve l’ho detto che c’erano elementi moderni, no?

Con il telefono, o meglio il Pix-e Pod, è possibile fare molto più, però. Le armi di questo gioco, chiamate Jare, in realtà sono molto piccole e vengono ingrandite a comando grazie al nostro smartphone. In questo modo è possibile cambiare velocemente l’arma equipaggiata, così da poter affrontare la vasta varietà di nemici. Ogni arma ha diverse abilità passive, che in genere portano un’efficacia contro un tipo di nemico o un colore (l’equivalente dei normali elementi degli RPG). Oltre a questo, c’è un numero limitato di utilizzi (definiti PJ), dopo il quale gli attacchi diventano estremamente più lenti, ma fortunatamente è possibile recuperarli lasciando “riposare” l’arma in questione.

70% cringe, 30% kek

Insomma, finora sembra un classico dungeon crawler, magari con un sistema di combattimento un po’ inusuale per il genere. Quindi cos’ha di particolare questo gioco? Cosa lo contraddistingue? Tutto ciò che appartiene all’universo di Snack World. Oltre ai personaggi, una nota distintiva del gioco sono i toni e i dialoghi del gioco, molto da cartone animato per ragazzi. Ci sono infatti moltissime battute, alcune carine come quelle sui giochi di ruolo e Dungeons ‘n’ Dragons, altre orribili e tremendamente infantili (sfortunatamente queste sono la maggior parte).

Evito di mostrarvi le battute sulla cacca. Sì, sfortunatamente ci sono anche quelle.

[amazon_link asins=’B082N3Z69C’ template=’MiniProductAd’ store=’nintendoomed-21′ marketplace=’IT’ link_id=’704b2a06-aac2-4af6-b918-c33e7ab55ecd’]

Quello di cui ho parlato finora riguarda ovviamente solo le prime ore di gioco, trattandosi di un’anteprima. Visto il genere, non mi aspetto molti cambiamenti a livello di gameplay, ma sicuramente bisognerà vedere come prosegue la storia e, soprattutto, se i toni cambieranno o continueranno con le battute orripilanti. Insomma, tornerò a parlavi più nel dettaglio di Snack World: Esploratori di Dungeon – Gold nella recensione, dopo che avrò avuto modo di testare per bene il gioco.

Ovviamente la vecchietta non aveva assolutamente capito cosa avessimo risposto.

Nintendoomed partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Prova gratuitamente Amazon Prime per ricevere i tuoi acquisti in un giorno.

Giocatore “competitivo” di Pokémon, passa la vita a fingere di studiare mentre gioca a Fire Emblem e si lamenta dei nuovi giochi della serie. Ha inoltre un grande problema, il cui nome è Xenoblade Chronicles.

Autore: Andrea "Andre4102" Diecidue

Giocatore "competitivo" di Pokémon, passa la vita a fingere di studiare mentre gioca a Fire Emblem e si lamenta dei nuovi giochi della serie. Ha inoltre un grande problema, il cui nome è Xenoblade Chronicles.