10 Marzo 2017 • Notizia

Smash Piemonte: aprono le iscrizioni per il torneo Savoya’s Clash 5

Il prossimo sabato 18 marzo si svolgerà a Torino il Savoya’s Clash 5, quinto torneo mensile di Super Smash Bros. for Wii U organizzato dai ragazzi di Smash Piemonte – Savoya’s Rangers nella solita sede del Games Time Café di Torino.

Saranno presenti ben quattro postazioni dedicate al torneo, il quale si svolgerà in B03 e seguendo le regole ufficiali della comunità italiana di Super Smash Bros., ovvero con scontri 1vs1, in cui entrambi i giocatori disporranno di 2 stock e 6 minuti di tempo. Dai quarti di finale in poi si giocherà invece in B05.
Per chi purtroppo non potrà prendervi parte, sarà inoltre possibile seguire il torneo a casa tramite la diretta streaming sul canale Twitch di Super Smash Bros. Italia!

Il costo di iscrizione al torneo, per chi si iscriverà tramite la compilazione di questo modulo, sarà di ben 5€, in caso contrario il costo sarà di 7€. Ricordate che il pagamento andrà effettuato in negozio prima dell’inizio del torneo. I premi in palio sono dei buoni sconto da potere spendere nel negozio (il cui valore dipenderà dal numero di partecipanti al torneo).

Per altre domande e informazioni potete consultare la pagina Facebook di Smash Piemonte o la pagina dell’evento.

Videogiocatore incallito, a volte si scorda di essere il capo di Nintendoomed, nonché l’addetto alle pubbliche relazioni del sito. Quando non ha nulla da fare si occupa di progetti pazzi o di recuperare giochi e console vecchie, le quali ovviamente non toccherà mai. Per due volte ha trollato l’internet, ma queste sono altre storie che non andranno mai raccontate. Lo trovate anche su Facebook e Twitter (anche se quest’ultimo non lo usa mai).

Autore: Filippo "Flippoh" Corso

Videogiocatore incallito, a volte si scorda di essere il capo di Nintendoomed, nonché l'addetto alle pubbliche relazioni del sito. Quando non ha nulla da fare si occupa di progetti pazzi o di recuperare giochi e console vecchie, le quali ovviamente non toccherà mai. Per due volte ha trollato l'internet, ma queste sono altre storie che non andranno mai raccontate. Lo trovate anche su Facebook e Twitter (anche se quest'ultimo non lo usa mai).