26 Marzo 2019 • Notizia

Skybound Games rilascia l’episodio conclusivo di Telltale’s The Walking Dead: The Final Season

Dopo la tragica chiusura di Telltale Games, lo sviluppo e la pubblicazione di The Walking Dead: The Final Season sono passati ad altri team. Oggi, Skybound Games rilascia l’episodio conclusivo del titolo, grazie all’aiuto di Still Not Bitten.

Ecco a voi il comunicato ufficiale:

26 Marzo 2019 (Los Angeles, Calif.) – Il quarto ed ultimo episodio di TELLTALE’S THE WALKING DEAD:
THE FINAL SEASON, intitolato TAKE US BACK, è ora disponibile per PC nello Store Epic Games,
Nintendo Switch™, PlayStation®4 e Xbox One. Visitate Skybound.com per maggiori informazioni e
guardate qui il nuovo trailer.

Dopo anni passati in strada, lottando tra la vita e la morte, una scuola isolata potrebbe finalmente
diventare la nuova casa di Clementine in THE WALKING DEAD: THE FINAL SEASON.
Clementine è diventata un leader prendendosi cura di AJ, un ragazzino orfano che è diventato quello che
resta della sua famiglia. A seguito di un piano esplosivo per salvare i suoi amici, Clementine deve ora
guidare i ragazzini abbandonati dritti a casa. Un branco di zombie e la mente incasinata di AJ
intralceranno il loro cammino. Sarà davvero la salvatrice di cui hanno bisogno?

“E’ stata un’esperienza fantastica lavorare con il team Still Not Bitten, per finire gli ultimi due episodi di
TELLTALE’S THE WALKING DEAD” dice il CEO di Skybound Games Ian Howe. “Vorrei ringraziare il team per
la loro dedizione, oltre ai fan per aver sostenuto Skybound Games.”

Ad oggi, TELLTALE’S THE WALKING DEAD ha venduto milioni di copie in tutto il mondo, ottenendo oltre
100 premi “Game of the Year” e due BAFTA Video Game Awards per Best Story.


24 anni, studente universitario ma perditempo professionista nel cuore. Giocatore competitivo di Smash che cerca di scoprire tutto lo scibile umano su Ultimate nonostante partecipi a un torneo una volta ogni tre anni. Amante di Nintendo e musicista. Lo trovate anche su Twitter.

Autore: Lorenzo "Dr Love" Aina

24 anni, studente universitario ma perditempo professionista nel cuore. Giocatore competitivo di Smash che cerca di scoprire tutto lo scibile umano su Ultimate nonostante partecipi a un torneo una volta ogni tre anni. Amante di Nintendo e musicista. Lo trovate anche su Twitter.