In questi momenti di difficoltà per il Paese, la redazione di Nintendoomed si appella ai propri lettori. Anziché concludere l’articolo con il solito banner affiliato, vorremmo chiedervi un piccolo, grande gesto per aiutare chi in questo momento sta rischiando la vita per la nostra incolumità. Di seguito riporteremo le coordinate bancarie per effettuare una donazione al conto corrente dedicato della Protezione Civile. In caso, invece, preferiate donare agli ospedali, ci sentiamo di consigliarvi di consultare la seguente lista.

Banca Intesa Sanpaolo Spa
Filiale di Via del Corso, 226 – Roma
Intestato a Pres. Cons. Min. Dip. Prot. Civ.
IBAN: IT84Z0306905020100000066387
BIC: BCITITMM
28 Febbraio 2017 • Notizia

Shakedown: Hawaii arriverà ad aprile su Nintendo Switch, sarà un’esclusiva temporanea

Tra i vari annunci del Nintendo Switch Nindies Showcase è stato anche presente il seguito del famoso Retro City Rampage sviluppato da Vblank Entertainment, gioco ispirato alla serie Grand Theft Auto di Rockstar e proposto in chiave 8-bit, con un mondo di gioco ricco di missioni piene di riferimenti a quelli che erano gli anni ’80 (e che quindi noi non potremo capire). Shakedown: Hawaii, questo il nome, fa invece un passo avanti nel tempo, e ci catapulta direttamente nella prima metà degli anni ’90, in cui a dominare erano i sistemi di gioco a 16-bit.

Il gioco arriverà sul Nintendo eShop di Nintendo Switch il prossimo aprile come esclusiva temporanea della console.

Videogiocatore incallito, a volte si scorda di essere il capo di Nintendoomed, nonché l’addetto alle pubbliche relazioni del sito. Quando non ha nulla da fare si occupa di progetti pazzi o di recuperare giochi e console vecchie, le quali ovviamente non toccherà mai. Per due volte ha trollato l’internet, ma queste sono altre storie che non andranno mai raccontate. Lo trovate anche su Facebook e Twitter (anche se quest’ultimo non lo usa mai).

Autore: Filippo "Flippoh" Corso

Videogiocatore incallito, a volte si scorda di essere il capo di Nintendoomed, nonché l'addetto alle pubbliche relazioni del sito. Quando non ha nulla da fare si occupa di progetti pazzi o di recuperare giochi e console vecchie, le quali ovviamente non toccherà mai. Per due volte ha trollato l'internet, ma queste sono altre storie che non andranno mai raccontate. Lo trovate anche su Facebook e Twitter (anche se quest'ultimo non lo usa mai).