Sembra che i server Nintendo siano stati hackerati in questi giorni

2 min.
01.04.2020
Notizie


Come forse avete letto, qualche giorno fa sono comparsi su internet delle immagini riguardanti una versione Nintendo Switch della famosa applicazione Flipnote Studio, ma sembra che le cose siano molto più gravi per Nintendo.

Nota della redazione: escludete il tweet riguardante 4chan, in quanto inaccurato e senza fondamento, a differenza degli altri di cui kenny.png può effettivamente confermare la provenienza.

Queste immagini, infatti, sarebbero state prese dai server stessi della compagnia, da dove poi sono fuoriuscite altre informazioni. Le prime riguardano sempre Flipnote, pare infatti che il software sarebbe stato rivelato il 10 giugno, durante l’E3 2020, che però è stato cancellato. Uno degli screenshot presente nel tweet soprastante menziona come ultima data di debug il 3 marzo 2020, nove giorni prima della cancellazione dell’evento americano.

Oltre a questo, troviamo alcune immagini di IP Nintendo, come Paper Mario e il Portale Millenario, Metroid, Pikmin, Pokémon o Giftpia. La presenza di quest’ultimo rafforza ulteriormente l’idea che lo sviluppo sia stato affidato a Skip Ltd., lo studio dietro il classico per Nintendo GameCube e la serie Chibi-Robo. Per quanto riguarda Pokémon… non abbiamo idea di chi sia l’esserino azzurro posto tra Pikachu e Kubfu, ma le bandane al collo sono solitamente associate a Pokémon Mystery Dungeon. Ci teniamo a precisare che queste immagini potrebbero volere significare tutto e niente, ma la loro presenza è abbastanza curiosa.

Sono stati poi trovati due brani tratti dalla colonna sonora del primo DLC di Pokémon Spada e Scudo, uno introduttivo e uno che dovrebbe essere il tema dei nuovi allenatori.

Chissà che questo attacco non ci porti altre informazioni interessanti, come successo nel 2016, con il ragazzo che si è dichiarato colpevole giusto qualche mese.

Fonte: ResetEra