29 ottobre 2018 • Notizia

SEGA parla ancora della possibilità di giochi Dreamcast su Switch

In seguito alle affermazioni degli sviluppatori di SEGA Ages sul palco di Tokyo Game Show 2018, la rivista Famitsu ha intervistato gli sviluppatori Naoki Horii e Yosuke Okunari riguardo alla possibilità di vedere dei titoli Dreamcast su Nintendo Switch.

Famitsu: Sul palco, avete detto qualcosa riguardo a un “trasferimento” dei giochi Dreamcast.

Horii: All’epoca, ci sembrava probabile riuscire a emulare i software Dreamcast su Nintendo Switch. Ma tra l’emulare un software e rifare da zero il codice sorgente, si tratta di due tipi di porting completamente diversi. Credo che SEGA abbia scelto alcuni dei titoli basandosi su questo – senza dubbio l’emulazione ha aumentato i titoli che potevano scegliere.

Okunari: Credo che questa volta i risultati del sondaggio abbiano avuto influenza. Non sono ancora giunto a una conclusione, ma mi chiedo se sarebbe meglio rilasciare la maggior parte dei titoli della lista in una maniera simile alla Virtual Console (cioè riportarli senza modifiche), o essere più selettivi e aggiungere delle funzioni inedite (come nella serie 3D Classics).

L’emulazione Dreamcast su Switch sembra sempre più vicina… teniamo le dita incrociate!

Fonte: Nintendo Everything


Studente twentysomething dell’Università di Padova, dopo un’infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch… e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l’aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di essere un membro produttivo della società ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo).
Lo trovate su Facebook e Twitter.

Autore: Michele "Comemichiamo" Mosena

Studente twentysomething dell'Università di Padova, dopo un'infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch... e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l'aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di essere un membro produttivo della società ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo). Lo trovate su Facebook e Twitter.