In questi momenti di difficoltà per il Paese, la redazione di Nintendoomed si appella ai propri lettori. Anziché concludere l’articolo con il solito banner affiliato, vorremmo chiedervi un piccolo, grande gesto per aiutare chi in questo momento sta rischiando la vita per la nostra incolumità. Di seguito riporteremo le coordinate bancarie per effettuare una donazione al conto corrente dedicato della Protezione Civile. In caso, invece, preferiate donare agli ospedali, ci sentiamo di consigliarvi di consultare la seguente lista.

Banca Intesa Sanpaolo Spa
Filiale di Via del Corso, 226 – Roma
Intestato a Pres. Cons. Min. Dip. Prot. Civ.
IBAN: IT84Z0306905020100000066387
BIC: BCITITMM
22 Febbraio 2020 • Scherzendo

SCHERZENDO – Distrugge il suo Switch per il backup di Animal Crossing

L’immagine cover è a scopo dimostrativo

Taipei, 22 marzo 2020 – Una notizia giunta poco fa: un uomo ha fracassato la sua console Nintendo Switch per avere il backup dei dati di salvataggio di Animal Crossing: New Horizons.

Dopo il Direct dedicato al gioco, finalmente è stata fatta un po’ (ma non troppa) chiarezza su come funzioneranno i salvataggi: il backup non sarà disponibile se non in casi eccezionali, come lo smarrimento, il furto o il danneggiamento irreparabile della console, ma solo per gli abbonati a Nintendo Switch Online.

Proprio a quest’ultimo cavillo puntava il cinquantaquattrenne Chen Sha Bi, residente a Taiwan, che giusto ieri notte ha approfittato della calma generale per recarsi in una fabbrica abbandonata, dove ha tagliato in due la sua console Nintendo Switch con una sega circolare arrugginita. In seguito ha calpestato più volte le due metà con scarpe a tacchetti di ferro, le ha cosparse di benzina e ha dato loro fuoco, per poi attivare la pressa idraulica e spiaccicare completamente il dispositivo.

Stamattina il signor Chen si è recato vestito di tutto punto al centro assistenza Nintendo, chiedendo un backup dei suoi dati di salvataggio di Animal Crossing e presentando i ruderi della sua console. L’uomo è stato prontamente arrestato, grazie a un video che era stato ripreso a sua insaputa dai 67 cellulari montati sulla bicicletta di un vecchio che si trovava nei paraggi durante il fattaccio.

Intervistato dal giornale E Xin Ribao, l’uomo ha dichiarato:

Non potevo sopportare l’idea che questo gioco facesse quello che la serie Animal Crossing fa da 20 anni, dovevo avere il mio backup a tutti i costi! […]

A dire il vero, mentre versavo la benzina mi sono ricordato di non avere nemmeno un abbonamento a Nintendo Switch Online… be’, forse mi manderanno i dati lo stesso, ora che ho fatto loro pubblicità gratis!

Nintendo ha preferito non commentare l’accaduto, ma si vocifera che dalla prossima ristampa, le copertine di Animal Crossing: New Horizons saranno provviste di un grosso riquadro che avverte dei rischi derivanti dal sistema di backup.

Fonte: E Xin Ribao

[amazon_link asins=’B084DJ9J8C’ template=’NDProductLink’ store=’nintendoomed-21′ marketplace=’IT’ link_id=’57431179-2c68-45be-a45e-c66d884a9da9′]

Nintendoomed partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Prova gratuitamente Amazon Prime per ricevere i tuoi acquisti in un giorno.

Studente twentysomething dell’Università di Padova, dopo un’infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch… e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l’aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di essere un membro produttivo della società ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo).
Lo trovate su Facebook e Twitter.

Autore: Michele "Comemichiamo" Mosena

Studente twentysomething dell'Università di Padova, dopo un'infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch... e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l'aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di essere un membro produttivo della società ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo). Lo trovate su Facebook e Twitter.