16 Agosto 2019 • Notizia

La scena competitiva sud australiana di Super Smash Bros. Ultimate banna Eroe

Come da titolo, la scena competitiva dell’Australia del sud ha deciso di bannare l’ultimo DLC di Super Smash Bros. Ultimate, l’Eroe. La decisione è stata discussa nel resto del mondo con pareri discordanti, più negativi che positivi, considerando la sua natura.

La motivazione principale del ban, infatti, non è tanto la forza del personaggio ma la casualità del moveset. Uno degli aspetti principale dell’Eroe è infatti il basarsi su un menù dei comandi, nel quale appaiono diverse magie molto forti ma in modo (quasi) del tutto casuale. La comunità si è espressa così riguardo alla scelta:

L’RNG permea ogni elemento del design dell’Eroe, dalla selezione delle magie fino ai colpi critici e gli effetti di Abracasualis. Nonostante la casualità sia stata sempre presente in vari livelli e negli altri giochi di Smash, l’Eroe è così legato alla casualità che non si può semplicemente “adattarcisi contro” o ignorare a un livello competitivo. Le ragioni sono analoghe ai motivi per cui gli strumenti sono bannati nei match competitivi.

Inoltre, gli altri effetti casuali del gioco, quali il Martello di Mr. Game & Watch o le Rape di Peach, richiedono che il giocatore metta a segno quella mossa. Nonostante non sia un problema principale, molti dei mezzi dell’Eroe, quali edgeguarding con Esplosione magica, Kamikaze non parabili o shield break con Carica sono spesso impossibili da evitare e possono decidere stock interi. Potere d’attacco imprevedibile e buff alla mobilità così come recovery gratis con Teletrasporto non hanno counterplay e possono modificare significatamente il risultato di un match.

Vogliamo enfatizzare con questo ban che non è perché l’Eroe è troppo forte, ma perché è anti-competitivo. Crediamo che i tornei siano un’occasione per i giocatori di dimostrare le loro abilità e che, come regola generale, il giocatore che riesce a dimostrarsi più abile ne esca vittorioso. Il design dell’Eroe ha un potenziale enorme nello sminuire l’abilità del giocatore, ciò non è giusto per quelli che lavorano duramente per migliorare le proprie abilità per la competizione.

Ragioni sicuramente accettabile che però lasciano tanti dubbi e domande. Nemmeno i giocatori più forti al mondo hanno un’opinione unica sull’argomento. Alcuni lodano la scelta, altri la definiscono affrettata o senza senso:

https://twitter.com/Mkleosb/status/1162172499536166912

E voi da che parte state? Pensate che un kit come quello dell’Eroe possa effettivamente detrarre dalla competizione o è un’esagerazione?

Fonte: ResetEra


24 anni, studente universitario ma perditempo professionista nel cuore. Dovrebbe essere un giocatore competitivo di Smash ma ormai si è ritirato sulle montagne e partecipa a un torneo una volta ogni tre anni. Amante di giochi Nintendo e musicista. Lo trovate anche su Twitter.

Autore: Lorenzo "Dr Love" Aina

24 anni, studente universitario ma perditempo professionista nel cuore. Dovrebbe essere un giocatore competitivo di Smash ma ormai si è ritirato sulle montagne e partecipa a un torneo una volta ogni tre anni. Amante di giochi Nintendo e musicista. Lo trovate anche su Twitter.