Sakurai: quando Satoru Iwata mi chiamò per Super Smash Bros. Brawl

1 min.
29.01.2020
Notizie


Ecco la terza parte dell’intervista di Hobonichi a Masahiro Sakurai, riguardante il suo rapporto con il defunto Satoru Iwata. Questa terza parte riguarda le prime fasi di sviluppo di Super Smash Bros. Brawl, e purtroppo non contiene altrettante nuove informazioni succose come le prime due (qui e qui).

Sakurai menziona di aver detto a Iwata, quando ha lasciato HAL per mettersi in proprio, che avrebbe potuto sviluppare giochi su console non Nintendo, e Iwata era un po’ triste a riguardo.

Sakurai menziona anche il fatto che stava lavorando a un altro progetto (di cui purtroppo non ci dice nulla) quando fu reclutato per Brawl.

Il resto dell’intervista è più o meno una ripetizione di quanto già si sapeva grazie a rubriche di Famitsu precedenti e all’Iwata Chiede su Brawl.

Per farci perdonare di questo aggiornamento un po’ fiacco, vi linkiamo l’Iwata Chiede dedicato a Super Smash Bros. Brawl, dove potete leggere in tranquillità tutta la storia.

Ci vediamo domani per un nuovo capitolo della saga Sakurai-Iwata!

[amazon_link asins=’B00FLKLB5C’ template=’NDProductLink’ store=’nintendoomed-21′ marketplace=’IT’ link_id=’1c765a82-3c4c-405e-b625-284c688e5108′]