Masahiro Sakurai dice la sua sul cambio dei pulsanti della PlayStation 5

2 min.
25.02.2021
Notizie


Questa settimana, su Famitsu, la rubrica di Masahiro Sakurai parla del controller della PlayStation 5. Se avete vissuto sotto un sasso negli ultimi mesi, dovete sapere che fino alla PS4, in Giappone il tasto Cerchio voleva dire “conferma” e la X voleva dire “annulla”, il contrario rispetto all’occidente. A partire dalla PS5, però, i controlli sono stati uniformati e ora anche in Giappone la X è “conferma”.

Già abbiamo sentito l’opinione di Hideki Kamiya: non si sente offeso nell’orgoglio giapponese, ma l’autore di Bayonetta ritiene che scegliere una sola delle due alternative scartando l’altra sia stata una scelta miope da parte di Sony. Che ne penserà Sakurai? Ringraziamo Kody Nokolo di Source Gaming per la traduzione:

La rubrica è la risposta alla domanda di un lettore. […]

Sakurai ritiene che i giochi Xbox e PC abbiano determinato che il pulsante A (insomma, quello più in basso) sia quello di conferma. Aggiunge che quando la PS5 è stata annunciata, la PS4 aveva già un’opzione per invertire i due pulsanti. Abituarsi a giocare con l’impostazione alternativa non è stato per niente difficile.

Sakurai scrive che ora, l’unico controller senza quel layout è quello di Nintendo Switch, è necessario abituarsi. Dice anche che bisogna considerare i creatori dei giochi: un layout consistente dei pulsanti rende lo sviluppo più facile, decidere dove mettere il tasto “conferma” non dev’essere più un problema.

Sakurai menziona che, fin dall’inizio, la gente aveva molte domande sui pulsanti dei controller: con oltre dieci pulsanti a disposizione, non capivano perché il tasto “conferma” dovesse essere per forza su quello in basso dei quattro pulsanti principali. Gli sviluppatori scelsero le icone “cerchio” e “X” per le loro implicazioni nella cultura giapponese, ma le icone non furono capite da tutti.

Fa un paragone con gli standard delle automobili: l’organizzazione internazionale per la normazione ha deciso che la leva per le frecce debba essere sempre a sinistra del volante, così ora i fabbricanti di auto giapponesi seguono lo standard. In questo modo, le auto sono facili da capire per tutti.

Concludendo, Sakurai spera che le persone ricordino di pensare agli sviluppatori quando parlano di questo cambiamento. Forse non verrà subito naturale, e questo stresserà gli sviluppatori.

Sempre altruista il nostro Masahiro.