Ritrovata una cartuccia dimostrativa del chip SA-1 per SNES

1 min.
10.05.2021
Notizie


Di recente è riemersa su internet una cartuccia dimostrativa del SA-1, un chip aggiuntivo che permette di potenziare la capacità di calcolo del Super Nintendo Entertainment System (o SNES per gli amiconi). Lo SNES infatti non era particolarmente potente, quindi per poter far girare alcuni giochi era necessario includere chip di questo tipo nelle cartucce. Il chip SA-1, ad esempio, viene usato in Super Mario RPG.

Nel video qui sopra potete vedere un esempio di come il SA-1 riesce a far girare la stessa demo usando solo il 20% della durata di un frame nell’elaborazione degli sprite, mentre lo SNES da solo spenderebbe quasi il 70%. In breve, il chip permette di eseguire calcoli 3,3 volte più velocemente dell’hardware normale.

Se siete interessati ad approfondire il discorso, vi invito a controllare questo post di Vitor Vilela, un noto hacker che è riuscito a estrarre tutte queste informazioni e svolgere tutti questi test.

Proseguendo nel video possiamo anche vedere la seconda demo, che ci illustra le capacità di manipolazione della grafica rese possibili dal chip. Oltre allo sfondo, è possibile far apparire due immagini con dimensioni in pixel 64 x 64 e farle ruotare e spostare in giro per lo schermo. Il calcolo per ogni immagine viene fatto a 15 fps, di conseguenza il chip dovrebbe essere in grado di renderizzarne uno solo a 30 fps. Vitor sostiene addirittura che con ulteriori manipolazioni si potrebbero raggiungere i 60 fps.

Per chi è più appassionato dell’argomento, vi consiglio davvero di leggervi il post di Vitor, ci sono tantissime informazioni interessanti in più che sicuramente vi faranno venire la pelle d’oca.

Fonte: RetroRGB