24 Maggio 2016 • Recensione

Epic Dumpster Bear (Wii U eShop)

Epic Dumpster Bear è un gioco singolare. Quando mi è stata proposta questa recensione ero fermamente convinto di dovermi sorbire un altro gioco trash come Dinox. Avevo paura… tanta paura; non volevo rivivere tutte le conseguenze psichiche e fisiche tipiche di queste recensioni. Chiunque mi conosce sa che sono un famoso autolesionista (altrimenti non sarei admin di Nintendoomed) ed è per questo che ho comunque accettato l’incarico. Forse la fortuna, forse il destino, forse un colpo di genio, non avrei potuto fare scelta migliore: Epic Dumpster Bear non è semplicemente un gioco trash ma un vero capolavoro che tutti possono apprezzare. Giurin giurella, datemi il mignolino (solo due per volta però, non ho mignoli per tutti) e vi dimostrerò passo passo che ho ragione, come sempre d’altronde. Partiamo subito alla visione del video!

se volete invece guardare il trailer di Epic Dumpster Bear cliccate qui

Meccaniche semplici ed efficaci

Ho acceso il mio Wii U e avviato Epic Dumpster Bear. Aspettavo il primo caricamento mentre pensavo ad un fumetto fantasy francese di cui proprio non riuscivo a ricordare il nome che avevo conosciuto tramite un corto animato visto chissà dov-QUESTO GIOCO È FENOMENALE.
Comincia tutto con un efficace filmato introduttivo. Una multinazionale malvagia ha distrutto la foresta, casa del nostro protagonista. La situazione l’ha costretto a mangiare spazzatura per sopravvivere ma ora È GIUNTO IL SUO TURNO DI BUTTARE IL PATTUME. Se non vi pompa questo probabilmente siete morti quindi QUALCUNO CHIAMI UN’AMBULANZA PER CORTESIA!

Un orso che lancia bombe. FIREBOMBZ IN MY HAND NIGGA!

Terminato il filmato introduttivo si passa alla mappa principale composta da tanti quadrati corrispondenti ai livelli che affronteremo nel primo mondo. Inizialmente sarà accessibile soltanto il primo livello perciò non resta altro da fare se non entrare nel vivo del gioco.
Una volta atteso il caricamento durante il quale ci viene espressa una curiosità casuale sugli orsi il livello comincia. Il nostro eroe animale deve raggiungere la fine di ogni livello superando tutti gli ostacoli che il gioco ci propone. Per fare ciò dovremo sfruttare al massimo le quattro meccaniche che il gioco ci mette a disposizione: camminare, correre e ovviamente saltare. L’ultima meccanica è il Salto A Parete™ che si rivelerà essere fondamentale. In rare occasioni ci sarà anche un blocco “!” contenente un potenziamento come quello che potete vedere qui sopra.
Durante il livello è possibile collezionare grandi quantità di monete tra cui tre speciali ben nascoste. Le monete normali possono essere usate per comprare un cuore extra temporaneo oppure per sbloccare livelli aggiuntivi dalla mappa principale. Raccogliendo invece abbastanza monete speciali si sbloccano sticker per Miiverse a dir poco stellari (almeno qui posso parlare di sticker e stelle senza dover pensare a fallimenti di carta).
Raggiunta la fine del livello bisogna compiere un Salto Della Fede™ contro un bersaglio gigante. Più ci si avvicina al centro e più punti si guadagnano.

UN FANTASTICO LEVEL DESIGN

Epic Dumpster Bear ti insegna in brevissimo tempo la funzionalità di ogni ostacolo, nemico e meccanica non appena li si incontra permettendo, così, di godere al massimo ogni secondo di gioco. Si incappa spesso in situazioni esilaranti tra gabbiani defecanti, mummie che lanciano picconi , lupi mannari, droni e bidoni della spazzatura che fungono da checkpoint. Il gioco mantiene sempre la sua freschezza proponendo continuamente nuove situazioni che richiedono molta concentrazione per non morire miseramente. Il design dei livelli punta infatti a punire chiunque tenti di giocare i livelli in velocità. Per di più bisogna sempre controllare con attenzione tutte le zone per trovare le monete speciali ed eventualmente portali segreti che sbloccano livelli extra.

Per raggiungere la moneta speciale bisognerà darsi da fare con i salti a parete
L’animazione del salto a parete è esilarante

Gli ostacoli e i nemici sono organizzati in modo che cresca linearmente la difficoltà dando la sensazione di miglioramento continuo. La fisica è buona e non ci sono casi di cui ci si debba lamentare se non i controlli a mezz’aria: quando si salta dopo una corsa il momento è difficile da controllare causando buona parte dei game over. Nei livelli con tanti ostacoli in aria diventa fastidioso ma si tratta di casi abbastanza rari e soprattutto non obbligatori.

Un ottimo feeling

Già dal trailer si nota quanto l’estetica sia poco curata ma questo non fa altro che esaltare i momenti ridicoli in cui ci si imbatte continuamente. È comunque da notare come questa poca  cura  abbia influenzato anche una la grafica poiché spesso si incontrano piattaforme e muri che si ambientano male col paesaggio e l’atmosfera. Spesso e volentieri sono semplici blocchi appesi a mezz’aria. Son convinto che si  sarebbe potuto ottenere un risultato migliore pensando di dedicare un più tempo alle texture di questi per dare più varietà.

La storia ha i colpi di scena più fantasiosi che abbia mai visto
La storia ha i colpi di scena più fantasiosi che abbia mai visto

Per fortuna il sonoro non soffre dello stesso difetto, possiamo anzi dire che si tratta di uno dei più grandi pregi del gioco. Purtroppo non ho modo di proporvi validi esempi oltre alla traccia presente nel trailer ma credetemi che, usando delle buone cuffie o casse, sarete deliziati dall’orchestra e dal rock che Epic Dumpster Bear propone.
La storia prosegue con la visione di un filmato ogni volta che viene battuto un boss alla fine di un mondo. Assisterete a momenti al limite del ridicolo ed epici contemporaneamente. Nel complesso il gioco offre un fantastico feeling che, unito all’ottimo level design, non vi farà mai staccare finché non sarete giunti alla fine. Perciò non perdete tempo e recuperate questa perla, condividete su Miiverse gli sticker guadagnati col sudore e non dimenticatevi di portare giù la spazzatura. Domani passano il secco e la plastica.

 

NON-DINOX/10

  • Ottimo gameplay, sempre fresco e divertente.
  • Colonna sonora da paura.
  • Schifosamente epico.
  • Texture degli ostacoli semplici e banali.
  • Poco controllo del personaggio in certi momenti.
  • Si finisce in poco tempo.
Assolutamente da prendere. Potrete andare in giro e vantarvi di possedere Epic Dumpster Bear e tutti vi rispetteranno.

Una palla di fuoco con gli occhiali da sole e la capacità di usare una tastiera. Chiaramente non può esistere di meglio.

Autore: Fabio "Mustungun" Costa

Una palla di fuoco con gli occhiali da sole e la capacità di usare una tastiera. Chiaramente non può esistere di meglio.