4 Febbraio 2014 • Scherzendo

Pokèrapina alla Pokèbanca

In seguito alla posticipata pokèinaugurazione avvenuta nella pokègiornata odierna, la Pokèbanca ha subito una pokèrapina da parte di due individui, un uomo ed una donna vestiti in uniforme ed evidentemente sotto l’effetto di pokèstupefacenti. Infatti, secondo alcuni testimoni, erano convinti che il gatto che li seguiva fosse in grado di parlare.

Chi era presente sostiene che i pokèrapinatori siano entrati urlando “FERMI TUTTI, QUESTA È UNA POKÈRAPINA”.

Ciò che lascia più perplessi è la pokèrefurtiva: i due hanno esplicitamente intimato ai pokèbancari di consegnare loro tutti i Pikachu in deposito, solo quelli, non è stato derubato nient’altro, nonostante nel pokèsistema fossero già state immesse migliaia di “bestie demoniache” (così come le definisce l’autorevole e competente pubblicazione che risponde al nome di Famiglia Pokècristiana) ben più rare, preziose e/o potenti.

La pokèpolizia si è già messa sulle tracce di questi pokècriminali e noi di Nintendoomed possiamo ritenerci soddisfatti per aver abusato all’inverosimile del pokèprefisso “pokè” in questo pokéarticolo.

Il fondatore, ormai non più attivo sul sito. Ovviamente anche lui ha un problema come molti di noi: è un gattaro.

Autore: Jun

Il fondatore, ormai non più attivo sul sito. Ovviamente anche lui ha un problema come molti di noi: è un gattaro.