PlatinumGames: GameXplain intervista Atsushi Inaba e Hideki Kamiya

4 min.
02.08.2020
Notizie


Se abbiamo imparato una cosa su Atsushi Inaba (presidente di PlatinumGames) e il suo braccio destro Hideki Kamiya è che amano fare interviste in coppia. Stavolta ad intervistarli è stato il noto portale GameXplain, ecco il video e una trascrizione in italiano dell’intervista (scommetto che riuscite a indovinare qual è una delle domande e anche la sua risposta):

GX: Il successo del Kickstarter di The Wonderful 101 è stato enorme. Ve l’aspettavate?

AI: Onestamente, non avevamo idea di cosa aspettarci. In alcuni momenti eravamo preoccupati che nessuno ci avrebbe aiutato… quindi siamo molto grati ai fan e a tutti quelli che hanno superato le nostre aspettative e l’ha reso un così grande successo.

GX: Com’è stato lavorare con Nintendo per ottenere i diritti di The Wonderful 101? È stato difficile?

AI: A essere onesto, non so se sarebbe giusto per noi parlare di questo senza Nintendo presente, penso che vorrebbero essere inclusi nella conversazione. Ma penso che solo il fatto che siamo riusciti a rilasciare il gioco dica molto, che Nintendo abbia voluto aiutarci. Importa solo quello e ne sono molto felice.

GX: E avete sostituito il loro nome sullo schermo del titolo con un segnale di pericolo (ride). Era solo una gag o volevate inserire qualcos’altro?

AI: Stavolta era cambiato il publisher, e quando succede bisogna parlare molto di come appaiono i loghi all’inizio, ma non credo ci fosse l’intenzione di prendere in giro Nintendo.

GX: Una domanda off-topic per il signor Kamiya. Ho visto su Twitter che Lei è un grande fan di Tetris 99, quindi mi chiedevo: quante vittorie ha ottenuto? E se ci fosse un evento basato su un gioco Platinum, quale vorrebbe che fosse?

HK: Se conosci Tetris 99, sai che ci sono diversi livelli di giocatore… io sono arrivato al livello VIP quindi mi mettono contro i migliori giocatori. Faccio qualche partita al giorno, ma non è detto che riesca a vincere tutti i giorni. Non ho tutta questa gran catena di vittorie. Mi piace il fatto che collaborino con vari giochi, ricordo l’evento di Ring Fit qualche tempo fa, a cui ho partecipato. Se dovessero farne uno con Platinum, mi tocca dire Wonderful 101, sarebbe divertente.

GX: Ora che Platinum possiede The Wonderful 101, c’è la possibilità di un sequel in futuro?

AI: Non c’è mai stato un momento in cui non ho pensato di voler fare un sequel a questo gioco. I sequel devono essere sempre migliori e più grandi, ma è possibile in questo caso? Ci sono già così tanti contenuti nell’originale… quindi sarebbe bello se potessimo fare un sequel un giorno, ma sarebbe una sfida.

HK: Quando ho sviluppato giochi in passato, tendevo a impostare la dimensione del gioco, diciamo, a 10, e poi nel corso dello sviluppo quel 10 diventava 11, 12, 13, 14… Così è successo per TW101, e come ha detto Inaba il sequel dovrebbe essere ancora più grande, quindi quando ci penso, a superare quel limite che ci siamo dati, l’idea mi spaventa un po’.

GX: Cosa riserva il futuro alla vostra partnership con Nintendo? C’è Bayonetta 3 che deve uscire, poi è uscito Astral Chain… la cosa continuerà o Platinum farà solo autopubblicazioni d’ora in poi?

AI: Anzitutto, non credo spetta a noi decidere se possiamo continuare a lavorare con Nintendo, dobbiamo “tenerceli buoni”, e dobbiamo lavorare duramente perché loro vogliano collaborare con noi in futuro. Comunque, anche se ci interessa l’autopubblicazione, è sempre interessante fare progetti con altri publisher e vedere cosa ne può venire fuori. Non solo Nintendo, tutti i publisher con cui abbiamo lavorato.

HK: L’autopubblicazione è sempre stata il nostro sogno, siamo molto felici di esserci riusciti, ma rimaniamo interessati a lavorare con altre compagnie.

GX: Come va lo sviluppo di Bayonetta 3? La pandemia ha avuto impatto sul processo?

AI: Lascerò rispondere Kamiya per Bayonetta 3, ma per rispondere a come il COVID-19 ha influenzato la nostra compagnia… come per tutti è stato inaspettato e c’è stato molto da imparare, nuovi passi da fare. Riguardo a quanto ha impattato il nostro lavoro, c’è da vedere. Stiamo lavorando da casa, ma è ancora presto per dirlo. Penso che come affrontiamo questa emergenza rivelerà come siamo in grado di gestire le situazioni come compagnia.

HK: Sarà una risposta lunga, prendete appunti: sta andando bene.

GX: Tornando a Nintendo, Star Fox Zero è uno dei pochi giochi [Wii U] a non essere ancora stato portato su Switch…

AI: Onestamente, non ne ho idea. Star Fox Zero è stato un caso speciale per noi. Non so se lo sai ma, per esempio, per qualcosa come TW101 funziona che noi abbiamo l’idea, ne parliamo a Nintendo e loro decidono di collaborare. Star Fox era un’IP che Nintendo possedeva molto prima che noi esistessimo, era un gioco che loro volevano fare e ci hanno fatto l’offerta. Per quanto riguarda porting vari, non ci è stato detto niente, ma non credo sarebbe qualcosa in cui saremmo coinvolti.

GX: Ma tornando ai giochi Platinum, uno dei primi che autopubblicherete sarà Project GG. Lo vedete come un progetto speciale? Cosa lo rende speciale?

HK: Devo dire, nel trailer c’era un cane, un cagnolino carino, e molti commenti parlavano di lui, molti fan del cagnolino… quindi ho pensato di espandere il suo ruolo nel gioco. (Ridono)

GX: Sta per arrivare la nuova generazione di console, con PlayStation 5 e Xbox Series X. Che possibilità apre per Platinum? Siete eccitati per le possibilità del nuovo hardware?

AI: Ogni volta che escono delle nuove console, i sogni e le ambizioni del signor Kamiya sono sempre qualche passo in avanti. Quando uscirà la PlayStation 5 lui penserà già a cose che saranno possibili sulla PlayStation 8. Non so se Kamiya troverà mai una console che potrà realizzare tutti i suoi sogni, ma è sempre eccitante vederne una nuova.

GX: Con l’autopubblicazione di Platinum, un gioco che i fan vorrebbero tanto vedere è (lo so che è una parola proibita) Scalebound. (Ridono) È possibile che quel gioco ritorni o è ancora a Microsoft?

AI: Non credo che sia un argomento tabù, ne parliamo volentieri. Sta di fatto che l’IP è ancora a Microsoft. Abbiamo fan che si mostrano interessati al titolo, e pensano che ci fossero molte cose belle, ma non spetta a noi decidere se tornerà.

HK: Se siete interessati, mandate una lettera a Phil Spencer. (parla eccezionalmente in inglese: “Phil, let’s do it again together!”) (tutti ridono).

GX: Ho ancora una domanda: se poteste mettere un qualsiasi personaggio in Super Smash Bros. Ultimate, quale vorreste? Senza limitazioni.

HK: Amaterasu. Be’, ci sono altri miei personaggi che vorrei, ma a quel punto diventerebbe il mio gioco.