7 settembre 2018 • Notizia

Octopath Traveler: Famitsu pubblica i risultati del sondaggio

Qualche tempo fa, Famitsu aveva pubblicato un sondaggio per i suoi lettori riguardante Octopath Traveler. Ebbene, nell’ultimo numero sono stati pubblicati i risultati, insieme a un’intervista con produttori e sviluppatori.

Una delle domande riguardava i piani futuri della divisione 11 di Square Enix (gli autori di Octopath e Bravely Default):

Ipoteticamente, se dovesse uscire un sequel di Octopath Traveler, ci vorrebbe molto tempo?

Asano: Credo di sì. Comunque, il nostro team sta crescendo, e mi piacerebbe se potessimo far uscire qualcosa per i giocatori ogni anno.

Quindi più giochi di Bravely in futuro? Dopotutto, c’era un piccolo segreto nascosto nell’illustrazione per il milione di copie vendute di Octopath…

Asano: Ho chiesto io al signor Ikushima di mettercelo. Non stiamo annunciando nulla riguardo a Bravely, al momento, ma l’abbiamo fatto per dire, come team e compagnia, che la serie Bravely non è stata dimenticata.

Takahashi: Sappiamo bene che molta gente ha conosciuto Octopath Traveler attraverso la serie Bravely.

Asano: Detto questo, ci vorranno almeno 3-4 anni per fare qualcosa della stazza di un Bravely o un Octopath, quindi quelli non riusciremmo a farli ogni anno.

Altri punti interessanti dal sondaggio:

  • La cosa che ha convinto di più i giocatori giapponesi a prendere il gioco è stato l’artstyle, per gli occidentali, il sistema di combattimento;
  • Cyrus è stato il protagonista preferito nel mondo. Al secondo posto, Tressa in Giappone e Primrose all’estero;
  • Le storie preferite: Olberic in Giappone e Primrose all’estero;
  • Le tre tracce musicali preferite: “Boss Battle 2”, “Main Theme” e “Battle at Journey’s End.”;
  • L’Azione di viaggio preferita è quella di Therion.

A proposito, se vi state chiedendo se queste persone hanno fatto la scelta giusta, date un’occhiata alla nostra guida alla scelta del primo personaggio.

Fonte: ResetEra


Studente twentysomething dell’Università di Padova, dopo un’infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch… e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l’aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di essere un membro produttivo della società ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo).
Lo trovate su Facebook e Twitter.

Autore: Michele "Comemichiamo" Mosena

Studente twentysomething dell'Università di Padova, dopo un'infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch... e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l'aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di essere un membro produttivo della società ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo). Lo trovate su Facebook e Twitter.