30 Maggio 2019 • Notizia

Nuove informazioni su Fire Emblem: Three Houses da Famitsu (30/05)

Come ci si aspettava, è uscito il nuovo volume di Famitsu, e dunque eccoci qua a parlare delle nuove informazioni dedicate a Fire Emblem: Three Houses, in uscita il 26 luglio su Nintendo Switch.

Come al solito, ci sono molte informazioni (e immagini), quindi per vedere di più vi rimandiamo al post originale su Fire Emblem Italia.

– Gira voce nel Monastero che ogni notte compaia il Cavaliere Mietitore e che rapisca delle persone. Si pensava che si trattasse solo di una diceria, ma un giorno è comparso proprio di fronte a Byleth. Non sembra una creatura di questo mondo.

– L’Imperatore Fiammeggiante è un’entità misteriosa che complotta nell’ombra contro il Monastero. Nasconde la propria identità con una maschera e un mantello. I banditi che hanno attaccato gli studenti dell’Accademia all’inizio del gioco erano stati mandati da lui.

– La scelta della classe all’inizio del gioco non influenzerà gli eventi che si svolgeranno alla fine del mese, quanto piuttosto quanto accadrà prima e dopo di essi. Ad esempio, sarà possibile vedere il punto di vista riguardo agli eventi di personaggi diversi, che potrebbe svelare dei retroscena inediti o informazioni che solo loro conoscono.

– Viene presentato un nuovo personaggio, Ronat (o qualcosa di simile), padre adottivo di Ashe e signore del castello di Gaspard (che era l’obiettivo da conquistare del mese che avevamo visto nello scorso numero di Famitsu). È considerato la personificazione dei valori della cavalleria, ciononostante ha formato un esercito ribelle e per questo Byleth e i suoi studenti verranno mandati dalla Chiesa a cercare di sedarne la rivolta. Tale ribellione darà inizio a una catena di eventi che porterà a rivelare pian piano le forze che si stanno muovendo intorno alla chiesa.

Ecco Ronat. Un design del genere me lo aspettavo su un mentore in stile Jagen… di certo non su un nemico verso l’inizio del gioco!

– Anche in questo capitolo sarà importante far combattere i personaggi gli uni vicini agli altri per eseguire delle cooperazioni, stratagemmi e aumentare il loro livello di sostegno, sbloccando conversazioni nel frattempo, una volta viste le quali aumenterà il livello di supporto e dunque anche la sua efficacia.

– Quando un’unità attacca un nemico, se ci sono altre unità che possono attaccarlo si attiva un “attacco coordinato”. Oltre ad aumentare Clp e Scv dell’unità attaccante, nel caso di combinazioni particolari sarà possibile anche aumentare la potenza dell’attacco e ottenere effetti speciali.
Come si può vedere nelle immagini, nel menù delle previsioni di combattimento sarà possibile vedere i portrait dei personaggi che parteciperanno e che bonus daranno.

In questa immagine, Lorenz esegue un attacco coordinato con l’aiuto di Byleth e Ignaz.

– Se un’unità ha con sé un plotone e ha degli stratagemmi da usare, potrà usare uno “stratagemma coordinato”, la cui potenza e precisione dipenderà dal numero di unità che vi partecipano e il livello di sostegno con esse.
Poiché il numero di usi è limitato, conviene prestare attenzione alla disposizione delle unità per sfruttarli al meglio!
Dopo l’uso, si otterranno punti di sostegno con le unità coinvolte. Anche in questo gioco, l’aumento di questo valore è simboleggiato da un cuore sopra alle unità coinvolte.

È possibile assegnare a ogni unità un “aiuto”. Il numero di personaggi a cui è possibile darne è proporzionale al rango di Insegnamento. Avere un aiutante non solo garantisce i bonus di cooperazione, ma fornisce anche alcuni bonus in base al tipo di aiutante. Essi possono essere:
1. Aiuto Attacco Doppio: talvolta l’aiutante esegue un attacco alla fine del combattimento
2. Aiuto Guardia: l’aiutante difende dagli attacchi doppi nemici e riduce il danno subito
3. Aiuto Cura: all’inizio del turno, talvolta l’aiutante usa “Cura”.
Più è alto il livello di supporto dell’unità con il proprio aiutante, maggiore sarà l’effetto del suo aiuto. Nell’immagine possiamo vedere che Hilda presumibilmente fornisce a Lorenz un Aiuto Attacco Doppio, ma non è chiaro se il tipo di aiuto fornito sia legato al personaggio o possiamo sceglierlo al momento di impostare l’Aiuto.
L’aiutante compare anche in combattimento, proprio come nel duo di Awakening e Fates, e prende esperienza.

– Come spesso accade, le mappe avranno vari “gimmick” che ci troveremo a dover capire e gestire. Oggi ne sono stati presentati alcuni molto basilari:
1. Porte: come nei titoli precedenti, ci saranno porte e cancelli chiusi a sbarrarci la strada. Per aprirle, dovremo usare una chiave o un Ladro con l’abilità “Scasso”.
2. Casse del tesoro: come con le porte, sarà necessaria o una chiave o “Scasso” per aprirle e ottenerne il contenuto.
3. Ponti levatoi: una volta alzati, impediranno il passaggio a qualunque unità non voli, e dunque abbassarli potrebbe essere decisivo. Non viene però spiegato come farlo.

– Quando nell’inventario di un nemico vedremo un oggetto in verde, vorrà dire che potremo ottenere tale oggetto sconfiggendone il possessore. Ciò viene anche indicato sulla mappa da un’icona verde sull’unità.

Al centro vediamo un forziere, mentre sulla sinistra un nemico che, se sconfitto, dona un oggetto del suo inventario.

– Quando un’unità diventa esperta in una classe (probabilmente raggiungendo un livello di classe elevato), potrebbe imparare un’abilità o una tecnica speciale!
L’articolo procede poi a presentare diverse nuove classi.

Lord: classe esclusiva dei tre capi casa. Specializzata in spade, lance e comando. Possiede l’abilità di classe “Malia“, già legata alla classe Lord in Awakening e Fates, che stavolta aumenta di 3 il danno inflitto dagli alleati adiacenti all’unità in combattimento.
Questa classe è molto importante perché, come saprete, il termine “Lord” viene usato per indicare i(l) protagonista/i di un Fire Emblem. Non in tutti i giochi è presente, ma in quelli in cui c’è determina chi è effettivamente da considerare tale.
Fino a ora, c’era stato lasciato intendere che Byleth fosse il protagonista, e dunque il Lord, ma ora sappiamo che loro tre possiedono questa classe. È molto probabile che ciò significhi che i tre capi casa svolgeranno il ruolo del “Lord” classico, mentre Byleth sia comunque importante per la trama ma nel modo in cui altri personaggi, come Daraen o Azura, lo sono stati pur non essendo Lord e che il motivo della sua definizione come “protagonista” sia da ricercarsi nel suo ruolo di nostro avatar, e dunque “direttore” degli eventi. Ma si tratta di “cavilli”.

Ladro: classe che eccelle in velocità e abilità. È abile in spada e arco. Come abilità di classe ha “Furto“, che permette di rubare ai nemici con velocità inferiore degli oggetti (non armi), e “Scasso“, che permette di aprire porte e casse del tesoro senza chiavi.

Cavaliere: classe dall’alta difesa che eccelle con lancia, ascia e armatura (ovviamente). Non possiede abilità di classe (wow, rude).

Cavaliere pegaso: classe volante che può oltrepassare fiumi e montagne. Debole alle frecce, ma resistente alla magia. Portata per spada, lancia e volo (ovviamente anche qui). Esclusiva delle femmine.
Come abilità di classe, oltre a “Mobilità” ha anche Scv+10.

Arciere: classe con ottimi valori in abilità e fortuna. Abile con spada e arco. L’abilità di classe è “Raggio Arco +1“, che dona +1 al raggio quando ha equipaggiato un arco (arrivando di fatto a 2-3).

Sacerdote: combatte con la magia bianca. In grado sia di attaccare che di curare. Abile in ragione e fede.
Come abilità di classe ha “Cura“, che permette di usare l’incantesimo omonimo. Qualora l’unità lo sapesse già usare, ne raddoppia gli usi. Ha inoltre anche “Guarigione Magia Bianca +5“, che aumenta di 5 la capacità di cura con la magia bianca.

Ecco Edelgard in classe Lord! Per fortuna può continuare a usare le asce in cui è ferrata anche se non sono privilegiate dalla classe.

– Ogni domenica si potranno svolgere varie attività che permetteranno di migliorare alcune abilità e capacità dei vari personaggi. È comunque possibile visitare il negozio o selezionare lo “skip” fino a una data a nostra scelta. In questo caso, le attività svolte verranno decise automaticamente.
Si noti inoltre che, sotto al calendario, c’è scritto che è in corso una “gara tra classi di capacità con la spada” e che il premio in palio è una licenza d’esame intermedia, utile appunto per far tentare a un personaggio l’esame per una classe intermedia. È possibile dunque che ci siano competizioni sulle capacità con personaggi di altre classi tra le attività possibili.

Come potete vedere, nelle domeniche ci sono segnate più attività delle altre perché sono disponibili tutte quelle esclusive al weekend che descriveremo di seguito.

– Le aree in cui sarà possibile passeggiare e che potremo utilizzare aumenteranno mano a mano che si proseguirà con la storia. Tra le varie attività da compiere mentre giriamo per l’Accademia abbiamo:

1. Conversazioni: potremo parlare con gli abitanti del Monastero. Non solo potremo conversare con i nostri studenti, ma anche con gli altri professori e gli studenti delle altre case.

2. Missioni: ci sarà una bacheca in cui potremo vedere non solo degli avvisi (è ad esempio presente l’annuncio dell’arrivo di nuovi oggetti e armi ai negozi) , ma anche delle richieste da parte di vari membri del monastero. Nelle immagini vediamo che Byleth ha accettato la richiesta della responsabile della mensa, che vorrebbe imparare una nuova ricetta. Tale missione, una volta completata, farà ottenere non solo dei materiali ma anche un aumento del punteggio di Fama, un po’ come in Echoes. Alcune missioni potrebbero addirittura permettere di ottenere nuovi plotoni di cavalieri!

3. Addestramento degli insegnanti: sarà possibile parlare con altri insegnanti o con membri dei cavalieri per ricevere lezioni per migliorare delle capacità di Byleth. Le capacità migliorabili variano a seconda del personaggio a cui chiederemo lezioni. Vediamo ad esempio che il cavaliere (che scopriremo poi chiamarsi Alois) può addestrare Byleth in ascia, tirapugni (per cui sembra essere portato) e armatura, mentre Hanneman si concentra su arco, ragione e cavalli. Da notare anche che dopo questo allenamento pare aumentare il sostegno con i due insegnanti, e dunque è probabile che si possano sviluppare dei sostegni anche con personaggi all’infuori degli studenti. Che questo voglia dire che anche gli insegnanti e i cavalieri potrebbero essere giocabili?

4. Pesca: attesissimo da tutti, è ora possibile pescare in Fire Emblem. Non è del tutto chiaro come funzionerà questo minigioco, ma parrebbe avere una base ritmica. Ci saranno vari tipi di pesci, di rarità varie, ed essi potranno essere usati in mensa per cucinare oppure essere venduti.

5. Mensa: sarà possibile cucinare insieme a qualcuno (altre classi e professori compresi) e dare dei buff alle statistiche a tutti quanti. Pare che alcuni personaggi siano più portati di altri per la cucina, come Dedue, Ashe, Mercedes, Bernadetta e Manuela, ma potrebbe riferirsi semplicemente alla ricetta in questione. Cucinare insieme darà anche dei punti di sostegno con il proprio compagno.
È anche possibile invitare due persone a mangiare con sé, e ciò ancora una volta servirà ad aumentare il sostegno con tali personaggi. Nel caso di personaggi giocabili, inoltre, potrà aumentare anche la “voglia di fare”.
In questo caso, tutti i personaggi che vediamo sembrano essere “portati” per tale attività (anche Dorothea che prima non lo era), ed è anche presente una freccia arancione di cui per ora ignoriamo il significato.

Finalmente anche in Fire Emblem si può pescare, quello che volevamo tutti.

– C’è un ultimo luogo in cui è possibile andare durante le passeggiate, ossia la serra. In essa sarà possibile piantare dei semi, per poi prendersene cura in vari modi (vediamo ad esempio la possibilità di trasferire energia magica, che è gratis, e il versare “acqua di Amid”).
Amid è il nome di un personaggio di Genealogy of the Holy War, che a sua volta prende il nome da una storpiatura di Airmed, una dea della mitologia irlandese, figlia di Dian Cecht, dea della guarigione, e che viene ricordata per aver fatto crescere con le sue lacrime tutte le erbe curative del mondo sulla tomba di suo fratello Miach. È probabile che questa acqua sia dunque un riferimento a questa vicenda, e che Airmed sia una delle sante venerate a Fódlan.
Infine, è possibile raccogliere i frutti del proprio lavoro, tra cui ingredienti da usare in cucina, ma anche fiori da donare ad altri personaggi.

Durante la passeggiata, sarà sempre possibile consultare la minimappa presente in alto a destra per vedere la zona in cui ci troviamo. Premendo il pulsante R, invece, si potrà aprire la mappa vera e propria e vedere dove si trovano i vari personaggi. Inoltre, è anche possibile effettuare uno spostamento rapido in un’area che abbiamo già visitato. Dalla mappa, capiamo che l’area esplorabile del Monastero si estende su almeno tre piani, quindi ben venga tale funzionalità!

Non avete idea di quanto sia felice di avere lo spostamento rapido per non perdermi.

– Oltre a passeggiare, saranno disponibili varie altre azioni, tra cui la possibilità di tenere un corso extra. Oltre all’organizzazione di una lezione normale con Byleth come insegnante, sarà possibile chiedere a un altro professore o a uno dei cavalieri di tenerla. Essa potrà essere seguita da fino a 6 studenti, che verranno scelti automaticamente in base alla loro motivazione e al loro interesse per la capacità che verrà approfondita (ad esempio, se abbiamo detto a Felix di approfondire lo studio della spada e la lezione verterà su quello, molto probabilmente sarà presente). Qualora a tenere la lezione sia un altro personaggio, Byleth farà parte di questi studenti, potendo migliorare le proprie capacità. Alla fine del corso, Byleth impara una tecnica di combattimento legata ai tirapugni chiamata “Manrovescio”.

– Grazie all’immagine della selezione del professore, possiamo scoprire il nome di alcuni personaggi. Il cavaliere che avevamo visto accanto a Rhea nel secondo trailer si chiama Seteth, il cavaliere, come abbiamo detto prima, Alois, mentre la donna armata di spada che si vedeva verso la fine dello scorso trailer Catherine. Ognuno di questi nomi è solo ipotetico, la traslitterazione ufficiale potrebbe essere diversa, ovviamente.
Catherine, in particolare, è particolarmente portata per spada e tirapugni (e, dunque, approfondirà tali capacità).

– Sarà possibile anche dedicare la propria domenica a una spedizione, in maniera simile alle “Sfide” disponibili ad esempio in Fates. Esse saranno delle “battaglie libere“, slegate dalla trama, da usare per allenare i propri personaggi e ottenere ricompense. Alcune di esse però consumeranno l’energia specifica per le spedizioni, quindi non si potrà esagerare.
Tra di esse ci sono anche delle missioni speciali, ossia le Appendici, che sembrerebbero essere legate a due personaggi. Ne vediamo ad esempio una (Gossip sul Matrimonio di Nobili del Regno) che coinvolge una proposta di matrimonio arrivata a casa di Ingrid da parte di una persona diventata nobile da poco. Dorothea, una volta sentito il nome di questo pretendente, fa una faccia strana e decide che deve impedire questo matrimonio. Da questo si può tra l’altro intuire che esse coinvolgeranno anche personaggi di case diverse, ma non sappiamo ancora bene come funzionerà.
Tali appendici avranno una data entro la quale andranno completate, altrimenti non saranno più disponibili. Entrambe quelle che ci vengono presentate spariranno dal 22 febbraio, il che potrebbe essere una coincidenza, o forse sarà quello il giorno in cui succederà qualcosa di molto importante per la trama… chissà!
Completando le appendici sarà inoltre possibile che i personaggi ricevano degli oggetti o addirittura dei plotoni di cavalieri legati a essi.

– Sarà anche semplicemente possibile passare la propria domenica riposandosi. Ciò permetterà ai vari studenti di ricaricare la propria motivazione.

Questo è il menu da cui selezionare le spedizioni o le appendici, slegate dalla trama principale.

– Segue una carrellata dei personaggi presentati la scorsa settimana e in quella corrente, con abilità personali ed eventuali segni di ognuno.
Ferdinand
Abilità personale: “Autostima”, quando ha tutti i PS, Clp/Scv +15
Segno Minore di Cichol: Segno Minore ricevuto dal Santo Cichol
Bernadetta
Abilità personale: “Manie di persecuzione”, quando non ha tutti i PS, Att +5
Segno Minore di Indech: Segno Minore ricevuto dal Santo Indech
P.S. Indech, nella mitologia irlandese, uccideva Ogma (o Oghma, come nella mappa di Fódlan) ma veniva poi ucciso da Lugh.
Mercedes
Abilità personale: “Cura Reciproca”, quando cura i PS di un alleato con la magia bianca, cura anche i propri dello stesso valore.
Segno Minore di Ramine: Segno Minore ricevuto da Ramine dei Grandi Dieci di Fódlan
Ashe (VA: Yuki Inoue)
Abilità personale: “Scaltrezza per Sopravvivere”, può aprire porte e scrigni senza bisogno di una chiave (uguale a “Scasso”).
Raphael
Abilità personale: “Cestino delizioso”, all’inizio del turno Fort% di recuperare il 10% dei PS massimi.
Lysithea (VA: Aoi Yuki)
Abilità personale: “Genio”, raddoppia l’esp. delle capacità ottenuta in combattimento.
Segno Minore di Charon (Caronte): Sigillo Minore ricevuto da Charon dei Grandi Dieci di Fódlan

– Viene fornita una breve presentazione di Lysithea, che verrà presumibilmente integrata venerdì. Di lei sappiamo per ora che è la figlia maggiore del conte di Cordelia. Pur essendo tra gli studenti più giovani, è considerata un genio con la magia.

– C’è anche una breve presentazione di Ashe, che oggi ha ricevuto i suoi tweet sul profilo ufficiale.
È il figlio adottivo di Ronat, signore del castello di Gaspard nel Regno di Faerghus. Pur essendo di origini popolane, è stato sempre trattato come un figlio vero ed è poi andato all’Accademia Ufficiali per diventare un cavaliere. Per questi motivi, Ashe è molto grato a suo padre e punta a diventare un grande uomo come lui. Perciò, si impegna nello studio e nella pratica ed è molto diligente.
Nel video correlato (https://twitter.com/FireEmblemJP/status/1133630050077691904), racconta a Byleth che “Se un popolano come me può far parte dell’Accademia Ufficiali è solo per merito di Lord Ronat. È severo, ma è anche gentile, è proprio il modello ideale di cavaliere. Chissà se riuscirò a diventare così anch’io!”

E con questo si conclude anche questo lungo elenco di informazioni! Cosa ne pensate?
Personalmente sono molto emozionato e curioso di sapere di più di quanto è stato solo accennato, ma per ora mi reputo soddisfatto.


Studente fuorisede e (sedicente) appassionato di RPG, in particolare Dragon Quest e Fire Emblem. Passa più tempo a cercare di recuperare vecchi giochi che a provarne di nuovi. Quando non scrive articoli, probabilmente sta perdendo tempo all’arena dei mostri per ottenere la spada Falcon.
Lo trovate su Facebook e Twitter.

Autore: Dario "Spiky" Vetrano

Studente fuorisede e (sedicente) appassionato di RPG, in particolare Dragon Quest e Fire Emblem. Passa più tempo a cercare di recuperare vecchi giochi che a provarne di nuovi. Quando non scrive articoli, probabilmente sta perdendo tempo all'arena dei mostri per ottenere la spada Falcon. Lo trovate su Facebook e Twitter.