30 Luglio 2018 • Notizia

Nintendo Switch ha risollevato l’industria videoludica giapponese

Dopo un declino decennale

Nintendo Switch continua a macinare successi, almeno in madrepatria.

Secondo la CESA (Computer Entertainment Supplier’s Association, azienda giapponese nota per essere l’organizzatrice del Tokyo Game Show), Switch ha risollevato l’industria videoludica giapponese da un declino progressivo che durava almeno dal 2007 (dai tempi del Nintendo DS Lite).

Secondo i dati dell’azienda, nel 2017 il mercato giapponese di hardware e software (sia fisici che digitali) ha incassato 386,7 miliardi di yen, pari a circa 3 miliardi di euro, circa il 22% in più rispetto all’anno precedente, dopo che il picco raggiunto nel 2007 era 711,8 miliardi di yen (5,4 miliardi di euro). CESA attribuisce questo rialzo esclusivamente a Nintendo Switch.

In other news, i giochi per smartphone hanno incassato 1.319 miliardi di yen (10 miliardi di euro), il triplo dei loro colleghi su console.

Fonte: NintendoSoup


Studente twentysomething dell’Università di Padova, dopo un’infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch… e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l’aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di essere un membro produttivo della società ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo).
Lo trovate su Facebook e Twitter.

Autore: Michele "Comemichiamo" Mosena

Studente twentysomething dell'Università di Padova, dopo un'infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch... e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l'aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di essere un membro produttivo della società ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo). Lo trovate su Facebook e Twitter.