25 novembre 2018 • Notizia

Nintendo Switch ha (di nuovo) un piccolo problema di hacking

Anno 1912: salpa il Titanic, il transatlantico giudicato come inaffondabile. Come tutti sanno però, il Titanic alla fine affondò eccome, per la gioia di tutti i fan di Leonardo DiCaprio e di My heart will go on.

Spostiamoci ora al 2018, precisamente a 3 giorni fa, il 22 novembre: “L’aggiornamento 6.2.0 di Nintendo Switch ha risolto il problema hardware usato dagli hacker”, così titolavamo, almeno. Ebbene, contro ogni pronostico, @elmirorac, hacker della scena Switch, ci informa che la console è stata ri-bucata eccome.

Non solo, ma pare che le protezioni di Super Smash Bros. Ultimate usino delle chiavi d’accesso oramai datate (risalenti alla versione 5.0), dunque, dopo il cospicuo datamining già avvenuto, Smash si prepara ad essere aperto ed hackerato da cima a fondo: un vero problema per la grande N.

Insomma, Nintendo Switch ha un chiaro problema di hacking e non si sa bene cosa il colosso di Kyoto voglia fare per risolverlo. Un piccolo esempio è la situazione che si è venuta a creare con Splatoon 2:

Tra cheat, mod, emulazione e chi più ne ha più ne metta, cosa ne sarà di Nintendo Switch? Lo scopriremo nelle prossime puntate. Speriamo bene.
Fonte: Resetera


Studente liceale amante delle arti canoniche tanto quanto del medium videoludico, ha deciso di unire assieme le due cose e dare la sua personalissima lettura al mondo dei videogiochi: non che ci si aspettasse diversamente da qualcuno che fa discorsi filosofici sulla trama di Drawn to Life 2. Quando non scrive, disegna, e quando non disegna è probabile che stia giocando a qualche RPG di bassa qualità per poi scriverci e/o disegnarci a riguardo, ovviamente.

Lo trovate su Facebook e YouTube.

Autore: Luigi "Enpitsu" Riccio

Studente liceale amante delle arti canoniche tanto quanto del medium videoludico, ha deciso di unire assieme le due cose e dare la sua personalissima lettura al mondo dei videogiochi: non che ci si aspettasse diversamente da qualcuno che fa discorsi filosofici sulla trama di Drawn to Life 2. Quando non scrive, disegna, e quando non disegna è probabile che stia giocando a qualche RPG di bassa qualità per poi scriverci e/o disegnarci a riguardo, ovviamente. Lo trovate su Facebook e YouTube.