Nintendo spiega come Star Fox 2 è entrato nella libreria dello SNES mini

1 min.
23.10.2017
Notizie


In un’intervista con Famitsu, alcuni sviluppatori di Nintendo hanno spiegato come sono riusciti a includere Star Fox 2 nella libreria dello SNES Classic Mini.

Di seguito trovate una parte dell’intervista.

Famitsu: Potreste spiegarci come avete deciso di inserire Star Fox 2 nel Super Nintendo Classic Edition?

Takao Shimizu, progettazione e sviluppo: All’inizio, quando pensavamo a cosa aggiungere a un ipotetico SNES Classic, uno dei problemi erano i titoli che sfruttavano il chip Super-FX, come ad esempio Star Fox e Yoshi’s Island. Sapevamo dell’esistenza di Star Fox 2 e stavamo pensando di aggiungere quei titoli qualora fossimo riusciti a emulare il chip Super-FX.

Kazuhiro Maruyama, sviluppo hardware: Non sapevamo neanche se l’emulatore avrebbe funzionato o meno.

Shimizu: Alla fine non lo avremmo saputo se non avessimo lasciato che la NERD (Nintendo European Research & Development) ci mettesse le mani sopra. Loro ci lavorarono mentre sviluppavano il NES Classic. Un’altra cosa fondamentale è che abbiamo trovato i dati completi di Star Fox 2 che ancora esistevano, sia in inglese sia in giapponese.

Nishi: Questo era molto importante.

Shimizu: Anche il codice esisteva ancora, così abbiamo pensato che potessimo finalmente lavorarci sopra per bene. Shimada e il direttore di Star Fox 2, Eguchi, parlarono con Miyamoto e diedero i dati alla NERD. Dopo ciò, l’emulazione del chip Super-FX cominciò.

Fonte: GoNintendo

[amazon_link asins=’B073FNFTL2′ template=’NDProductLink’ store=’nintendoomed-21′ marketplace=’IT’ link_id=’5825c8b1-b813-11e7-b500-bd1e297949c0′]