Nintendo: ecco il riassunto dell’80esimo incontro annuale con gli azionisti

2 min.
30.06.2020
Notizie


Si è tenuto da pochi giorni l’80esimo incontro annuale di Nintendo con gli azionisti (che è una cosa diversa dai resoconti finanziari trimestrali), e la sessione Q&A è stata pubblicata e prontamente tradotta dal buon Robert Sephazon: ecco il thread di Twitter e una nostra traduzione in italiano, buona lettura!

Il presidente Shuntaro Furukawa si scusa per le poche scorte di Nintendo Switch negli ultimi mesi. Fin dal lancio di Animal Crossing: New Horizons, è stato difficile reggere la domanda a livello globale. Quando la domanda è così alta, potrebbe volerci un po’ ad aumentare la produzione.

Continua dicendo che Nintendo sta prendendo il problema delle scorte di Nintendo Switch molto seriamente, e la produzione è aumentata, ma non c’è una risposta immediata che vada oltre le previsioni del mercato.

Furukawa aggiunge che la produzione, le vendite e lo sviluppo sono stati influenzati dal COVID-19. La produzione era temporaneamente cessata a febbraio per gli effetti sulle fabbriche cinesi, ma è ripresa poco dopo in marzo. Le operazioni di business dovrebbero stabilizzarsi durante l’estate.

La mancanza di parti necessarie alla produzione è stato brevemente un problema in maggio, ma si sta risolvendo. A seconda della mansione, alcuni impiegati Nintendo potrebbero dover tornare in ufficio, ma stanno studiando i migliori approcci, inclusa la rotazione dello staff.

Il dirigente di alto rango Shinya Takahashi dice che Nintendo ha avuto rallentamenti nella produzione per colpa del COVID-19, ma questo non ha avuto effetto sulle prossime uscite. Se la pandemia continua in futuro, potrebbero esserci rinvii in produzione e uscite.

Takahashi continua dicendo che Jump Rope Challenge è stato creato da impiegati Nintendo che lavoravano da casa. Al momento del Q&A, erano stati registrati più di 590 milioni di salti.

Furukawa dice che dopo la cancellazione dell’E3, non ci sono grandi eventi per l’industria in programma, e Nintendo non ha intenzione di crearne uno suo. Lavoreranno per comunicare notizie e annunci in altri modi.

Nintendo crede che i Nintendo Direct siano un modo efficace di portare contenuti e annunci ai fan, ma in futuro potrebbero esserci metodi più efficaci, e loro considereranno il da farsi.

Furukawa crede che il gioco mobile sia un buon modo di portare le IP Nintendo ai nuovi consumatori e aumentare il numero di account Nintendo, ma il gioco mobile non rappresenta una parte significativa del business, mentre Switch conta su un gran numero di giochi Nintendo.

Continua dicendo che negli ultimi cinque anni, la relazione di Nintendo con DeNA si è approfondita, e l’obiettivo di raggiungere un pubblico maggiore è stato gradualmente raggiunto.

Miyamoto dice che lo sviluppo di Super Nintendo World procede bene. Ci sono stati dei rallentamenti dovuti al COVID-19, ma questo ha reso possibile più cura nello sviluppo. Universal Studios Japan deciderà quando sarà ora di aprire il parco per la sicurezza dei visitatori.

Il presidente Furukawa si scusa per i problemi legati ai Joy-Con, ma per via della class action in corso negli Stati Uniti, non farà commenti specifici.

Furukawa dice che il successo di Nintendo Switch è dovuto a due fattori: l’uscita di Switch Lite e il fatto che Nintendo si sta concentrando su una sola console anziché due: vogliono allungare il suo ciclo vitale.

Il dirigente Ko Shiota dice che Nintendo si focalizza sul divertimento piuttosto che sulla potenza tecnica delle console. Il numero di famiglie che giocano Switch insieme riafferma il valore di una piattaforma dedicata.

Insomma, per farla breve: nessun gioco previsto per quest’anno è stato rimandato. Fa male pensare che Nintendo stia seriamente considerando di mandare in pensione i Direct. Staremo a vedere se queste sono solo chiacchiere da azionisti o se fanno sul serio.