Nintendo of America si unisce al coro delle proteste Black Lives Matter

1 min.
04.06.2020
Notizie flash


La vetrina del negozio Nintendo a New York è stata distrutta durante le proteste per la morte di George Floyd, ma nonostante ciò Nintendo of America non se l’è presa.

La divisione statunitense di Nintendo si è recentemente unita al grande gruppo di aziende che hanno espresso il loro cordoglio per la vicenda, con un tweet semplice e conciso.

Nintendo di solito preferisce non esprimersi su certe cose, ma in questo caso era dovuto, essendo una compagnia che per anni ha avuto al timone un uomo di colore, e le cui recenti politiche sono sempre state a favore dell’inclusività.

Fonte: ResetEra