21 Dicembre 2018 • Notizia

Nintendo non è più certa di vendere 20 milioni di Switch entro l’anno fiscale

Ma è ancora certa di riuscire a vendere 100 milioni di giochi!

Eravamo scettici come molti altri qualche tempo fa, riguardo le dichiarazioni del presidente di Nintendo: ovvero il proposito di vendere 20 milioni di Nintendo Switch entro l’anno fiscale. Probabilmente, avevamo ragione.

Shuntaro Furukawa ha infatti di recente commentato la vicenda ai microfoni di Kyoto Shimbun, dicendo che si tratta invero di un obiettivo davvero complesso da realizzare, data anche la sua imprevedibilità. Spera che, ad ogni modo, Switch ed i titoli che Nintendo continuerà a produrre continueranno ad attrarre clienti.

Inoltre, il presidente è apparso molto contento della vendita software della console, rivelando che l’azienda mira a vendere 100 milioni di titoli entro marzo 2019. Il tutto, probabilmente aiutati dal grosso incremento di popolarità di Switch avvenuto fra aprile e settembre e le ingenti vendite di titoli di punta come Super Smash Bros. Ultimate, Super Mario Party e Pokémon Let’s GO.

Ce la faranno i nostri eroi?

Fonte: NintendoEverything


Studente liceale amante delle arti canoniche tanto quanto del medium videoludico, ha deciso di unire assieme le due cose e dare la sua personalissima lettura al mondo dei videogiochi: non che ci si aspettasse diversamente da qualcuno che fa discorsi filosofici sulla trama di Drawn to Life 2. Quando non scrive, disegna, e quando non disegna è probabile che stia giocando a qualche RPG di bassa qualità per poi scriverci e/o disegnarci a riguardo, ovviamente.

Lo trovate su Facebook e YouTube.

Autore: Luigi "Enpitsu" Riccio

Studente liceale amante delle arti canoniche tanto quanto del medium videoludico, ha deciso di unire assieme le due cose e dare la sua personalissima lettura al mondo dei videogiochi: non che ci si aspettasse diversamente da qualcuno che fa discorsi filosofici sulla trama di Drawn to Life 2. Quando non scrive, disegna, e quando non disegna è probabile che stia giocando a qualche RPG di bassa qualità per poi scriverci e/o disegnarci a riguardo, ovviamente. Lo trovate su Facebook e YouTube.