Nintendo affronta il problema di (non) disponibilità degli amiibo

1 min.
05.05.2015
Notizie


In un post della sua pagina Facebook, Nintendo of America ha parlato del non poco diffuso problema sulla reperibilità di diversi amiibo.

A detta loro, non si aspettavano che i loro dlc fisici ricevessero tutto questo successo, al punto da arrivare a essere venduti a peso d’oro su internet (e no, non parlo solo dell’amiibo di Mario dorato), mentre invece nei negozi specializzati dove si DOVREBBERO trovare la maggior parte – se non tutti – gli amiibo si finiscono per trovare solo i soliti Mario, Donkey Kong, Morth e forse il Wii Fit Trainer.

Non cito il post per intero perché non ho lo sbatti di tradurvelo sarebbe troppo lungo, ma in sostanza i punti salienti sono:

«Stiamo cercando di far fronte alle richieste dei nostri fan e consumatori aumentando la quantità di amiibo in produzione. Probabilmente la domanda supererà di nuovo l’offerta per alcuni personaggi, ma faremo del nostro meglio per fare in modo che non succeda. […] Stiamo già pianificando di riportare sul mercato degli amiibo che al momento non sono disponibili. […] Continuiamo a impegnarci per mantenere gli amiibo a buon prezzo

Diciamo che le parti sottolineate non mi convincono moltissimo, visto che a parte quelli retail che si trovano ai soliti €15 circa basta andare su amazon per vedere amiibo che possono raggiungere prezzi pari a €100 (ciao amiibo nell’immagine su), ma aspettiamo un po’ e vediamo se saranno capaci di risolvere questo problema.
Ma tanto so bene che finché ci saranno i deviati mentali come quello che ha comprato +8000 amiibo di Rosalina la cosa non si risolverà tanto facilmente.