12 giugno 2018 • Notizia

Annunciato Nelke and the Legendary Alchemists per Nintendo Switch

È stato annunciato un nuovo capitolo spin-off della serie di giochi di ruolo giapponesi AtelierNelke and the Legendary Alchemists, in uscita per Nintendo Switch, PlayStation 4 e PS Vita.

Iniziata nel 1997 su PlayStation, la serie Atelier è sempre stata una quasi-esclusiva Sony, con alcuni piccoli excursus sulle console SEGA, su PC e al massimo qualche spin-off per Game Boy Advance 3DS. Almeno finché l’ultimo capitolo non è uscito su Switch a marzo, come uscirà su Switch anche questo spin-off.
La protagonista di Nelke and the Legendary Alchemists è Nelke von Luchetam, che pur provenendo da una famiglia di nobili alchimsiti, è del tutto priva di talento in quell’arte. Suo padre le ha dato l’incarico di gestire la città di Vestabalt.
Mentre noi giocatori costruiamo la città, riceveremo visite da vari personaggi dei precedenti capitoli di Atelier, che ci daranno preziosi consigli.
Il gioco è stato definito un “town-building RPG”, ma non mancheranno battaglie, collezionabili e altri elementi tipici di un gioco di ruolo.
Gust, l’azienda sviluppatrice, ha espresso il desiderio di trasformare questo nuovo spin-off in una vera e propria serie.

Fonte: Nintendo Everything


Studente twentysomething dell’Università di Padova, dopo un’infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch… e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l’aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di essere un membro produttivo della società ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo).
Lo trovate su Facebook e Twitter.

Autore: Michele "Comemichiamo" Mosena

Studente twentysomething dell'Università di Padova, dopo un'infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch... e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l'aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di essere un membro produttivo della società ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo). Lo trovate su Facebook e Twitter.