Miyamoto spiega il motivo dietro al ritardo di Zelda: Breath of the Wild

1 min.
25.06.2016
Notizie


In un’intervista con IGN, Shigeru Miyamoto ha parlato del ritardo dell’uscita di Zelda: Breath of the Wild, posticipato al 2017.

È complicato. Mi spiace, ma lo sviluppo del gioco ha preso più tempo del previsto. Credevamo davvero di riuscire a farcela entro l’anno, ma ci sono state molte difficoltà con l’uso del motore fisico. Per questo ci ha messo tanto. Quando abbiamo pensato di sviluppare un videogioco di Zelda per NX, sarebbe dovuto essere molto più legato a questo nuovo sistema. E questo gioco, più che essere concentrato sulle caratteristiche uniche del Wii U, è semplicemente un videogioco col quale ci si siede e si esplora. Abbiamo cambiato i nostri obiettivi, quindi abbiamo deciso di svilupparlo per entrambe le console.

Anche Eiji Aonuma ha parlato in proposito.

Abbiamo pensato che sarebbe stato bello renderlo disponibile pure per NX. Penso sia buono avere un singolo gioco disponibile su due diverse piattaforme.

Fonte: MyNintendoNews