Masahiro Sakurai condivide la sua opinione su Among Us

1 min.
11.02.2021
Notizie


Ebbene sì: Masahiro Sakurai ha giocato ad Among Us. E sulla sua solita rubrica di Famitsu ha parlato di cosa ne pensa dell’ultimo fenomeno videoludico di Internet. Ancora una volta ringraziamo Kody Nokolo per la traduzione.

La prima impressione di Sakurai su Among Us è che non è un gioco che ti permette di escogitare una strategia chiara mentre giochi. Non ha molta azione né combattimenti con personaggi CPU. Poi per quasi metà articolo spiega come funziona il gioco [presumibilmente perché, essendo un gioco occidentale, i giapponesi non hanno idea di cosa sia, ndt].

Mentre giocava, sentiva il suo cuore battere per la tensione. La strategia di Among Us non viene dalle meccaniche di gioco, bensì dalle interazioni naturali con gli altri giocatori: gli ricorda i giochi di carte. Sakurai dice che, come persona, lui non è tipo da mentire. Se ha un cambio di programmi, essere onesto in proposito potrebbe essere difficile, almeno lui pensa che sia così per la maggior parte delle persone.

Quando sei un impostore in Among Us, devi difenderti con le bugie, e quelle bugie potrebbero mettere in pericolo i tuoi compagni di squadra. Con due impostori, non ci si può incontrare per cospirare, quindi bisogna lavorare insieme per intrappolare gli altri.

Sakurai conclude dicendo che siccome questo tipo di gioco è dominato dalla community, la community deve essere al corrente di tutte le meccaniche del gioco o lo troverebbero troppo difficile. Si chiede per quanto ancora durerà la popolarità di Among Us.

E per l’ennesima volta, no, non vuol dire che impostore sarà in Smash.