3 novembre 2018 • Notizia

La carestia di Nintendo Switch potrebbe ritornare in Giappone?

File interminabili di persone, non per comprare un oggetto, ma per partecipare alla lotteria che permetterà a soli pochi eletti di acquistare il dato oggetto, e questo per giorni. forse settimane: non parliamo dell’acquisto di cibo o acqua in seguito ad un disastro naturale, ma dei risvolti che la carenza di Nintendo Switch ha avuto nella sua terra natia al lancio.

E tutto ciò potrebbe ritornare.

GEO, uno dei più grandi rivenditori giapponesi, ha infatti informato la clientela che, in seguito al rilascio di Pokèmon Let’s GO Pikachu/Eevee e Super Smash Bros. Ultimate, la disponibilità di console potrebbe essere drasticamente ridotta, a prescindere dal rilascio dei rispettivi bundle.

Non gli tsunami o i terremoti: sarà la penuria di Switch a piegare il sol levante.

Fonte: NintendoSoup


Studente liceale amante delle arti canoniche tanto quanto del medium videoludico, ha deciso di unire assieme le due cose e dare la sua personalissima lettura al mondo dei videogiochi: non che ci si aspettasse diversamente da qualcuno che fa discorsi filosofici sulla trama di Drawn to Life 2. Quando non scrive, disegna, e quando non disegna è probabile che stia giocando a qualche RPG di bassa qualità per poi scriverci e/o disegnarci a riguardo, ovviamente.

Lo trovate su Facebook e YouTube.

Autore: Luigi "Enpitsu" Riccio

Studente liceale amante delle arti canoniche tanto quanto del medium videoludico, ha deciso di unire assieme le due cose e dare la sua personalissima lettura al mondo dei videogiochi: non che ci si aspettasse diversamente da qualcuno che fa discorsi filosofici sulla trama di Drawn to Life 2. Quando non scrive, disegna, e quando non disegna è probabile che stia giocando a qualche RPG di bassa qualità per poi scriverci e/o disegnarci a riguardo, ovviamente. Lo trovate su Facebook e YouTube.