11 settembre 2018 • Notizia

Koji Igarashi parla del suo team di sviluppo e della scena indie

Koji Igarashi, ex-produttore della serie Castlevania, ha rilasciato un’intervista a GameIndustry in cui parla del team di sviluppo di Bloodstained: Ritual of the Night, in uscita nel 2019 su Nintendo Switch e altra piattaforme. Di seguito potete trovare la traduzione.

Il team di Bloodstained comprende circa 20 persone, forse meno, ma lo considero un grosso team. Quando lavoravo a titoli precedenti c’erano solo quattro persone che lavoravano su alcuni di essi.

Ha inoltre parlato del futuro e dell’importanza della scena indie nell’ambiente videoludico, in particolare quello giapponese, grazie al supporto di compagnie come Nintendo.

Penso che l’industria indie giapponese cambierà in futuro, specie grazie a grandi compagnie come Nintendo, che hanno una forte componente indie. Sono disponibili a lavorare con molti sviluppatori indie e fornire il denaro di cui hanno bisogno. E questo è ciò che accade in Giappone, ci sono molti publisher grossi che supportano gli indie ora.

Fonte: GoNintendo


Giocatore “competitivo” di Pokémon, passa la vita a fingere di studiare mentre gioca a Fire Emblem e si lamenta dei nuovi giochi della serie. Ha inoltre un grande problema, il cui nome è Xenoblade Chronicles.

Autore: Andrea "Andre4102" Diecidue

Giocatore "competitivo" di Pokémon, passa la vita a fingere di studiare mentre gioca a Fire Emblem e si lamenta dei nuovi giochi della serie. Ha inoltre un grande problema, il cui nome è Xenoblade Chronicles.