King of Seas – RECENSIONE

4 min.
25.05.2021
Recensione


Preparatevi, miei affamati bucanieri videoludici, perché oggi parliamo di una perletta dal sapore di mare e polvere da sparo! Nato dalle menti dietro il gruppo di sviluppo tutto italiano 3DClouds, King of Seas è l’action RPG che farà rizzare le piume al vostro pappagallo da compagnia.

I “capi” non ci hanno pensato due volte ad affidarmi questa recensione: diciamocelo, ho sempre avuto un debole per le storie di mare e per la pirateria (non videoludica, mi raccomando birbantelli). Questo avrà influito sull’esperienza che ho fatto del gioco? Assolutamente sì, ma vorrà mica dire che sarò di parte? Assolutamente no.

Prima di spiegare le vele…

…lasciate invece che vi “spieghi” come siete finiti a pirateggiare per le acque procedurali di King of Seas. Dopo aver selezionato Nuovo gioco e una delle 3 (per ora) difficoltà di gioco disponibili, sceglieremo infine quale personaggio interpretare nella nostra avventura: la neo-piratessa Marylou o il coraggioso Luky.

Qualunque dei due fratelli sceglieremo, la nostra avventura inizierà alla corte del Re dei mari, nella quale faremo subito conoscenza con lo stile artistico del gioco, che unisce delle meravigliose illustrazioni per i personaggi a uno stile essenziale, ma pulito e ben curato, per tutti gli elementi di gioco.

Implicati in alcuni “intrighi” di corte, ci ritroveremo a dover fuggire dalla nostra isola natale. Ma non disperiamo, perché i pirati di questi mari, sebbene non siano di certo gente onesta, sanno almeno come essere ospitali. Toccherà a noi, con l’aiuto di qualche bucaniere sbandato e della nostra preziosa nave, portare alla luce la verità sulla morte di nostro padre…

King of Seas Marylou
In King of Seas, assumeremo a nostra scelta i panni di Marylou o di Luky.

“Navigare” è sinonimo di libertà!

King of Seas ci mette poco a ricordarci che è pur sempre un Action-RPG, in cui l’azione si svolge interamente per i mari di una mappa ignota, tutta ancora da esplorare.
L’ambientazione, creata proceduralmente per ogni “nuovo gioco” che avvieremo, non è altro che un enorme arcipelago pieno di isole, alcune abitate con porti e difese da fortini, e circondato da mari poco ospitali.

L’esplorazione della mappa avviene interamente per mare, con l’assenza di fasi di gioco sulla terra ferma di cui, fidatevi, si sentirà ben poco la mancanza. All’inizio avremo un semplice brigantino (una nave relativamente piccola) a cui potremo apportare delle modifiche, sia stilistiche che tecniche, nel corso del gioco, ma con abbastanza oro potremo un giorno permetterci anche una nave più grande.

Dopo aver completato una serie di missioni introduttive e aver avuto un assaggio del mondo di gioco, sarà facile dimenticarsi di avere una linea di quest principali da seguire, perdendoci nelle variegate attività da portare avanti per arricchire il nostro patrimonio e diventare sempre più forti.

Potremo mercanteggiare comprando a meno e vendendo a più nei vari porti dell’arcipelago, potremo andare alla ricerca di tesori sparsi per mare e per isole, potremo anche cercare in taverna qualcuno bisognoso di aiuto ma sempre pronto a ricompensarci in qualche modo.

Non dimentichiamoci, però, che siamo pur sempre lupi di mare, e non mancherà di certo l’occasione per poter saccheggiare qualche nave piena di ricchezze!

King of Seas Mercato
Nei mercati portuali possiamo comprare e vendere merce di vario tipo, facendo attenzione a cosa ci può garantire il guadagno più grande, ovviamente!

“Pirati noi siam, e gran bucanieri!”

Ogni buon pirata che si rispetti sa bene che, per amor del bottino, prima o poi bisognerà assaltare la vittima con i propri uomini. Su King of Seas, invece, ci basterà farle mangiare il giusto quantitativo di palle di cannone!

I combattimenti per mare, che siano richiesti da missioni attive o dal nostro intrepido spirito bucaniere, saranno il centro di tutta l’azione di gioco. Nonostante la pratica della navigazione comporti una serie di regole e di manovre piuttosto complicate, i comandi semplici e intuitivi del gioco aiutano ad avere un’esperienza delle battaglie navali che sia tanto soddisfacente quanto relativamente impegnativa da gestire. Chapeu alla 3D Clouds.

Per abbattere i nostri nemici avremo a disposizione i nostri fidati cannoni, ma nel corso del gioco avremo l’opportunità di sbloccare nuove armi e abilità da sfruttare in combattimento per ottenere la vittoria. Tutti questi potenziamenti saranno ottenuti nel corso del gioco facendo salire il livello della nave e sbloccando punti abilità (spendibili nell’albero apposito), completando quest di ogni sorta e naturalmente saccheggiando navi mercantili.

Arriverà però un momento in cui il puro saccheggio fine a se stesso non sarà sufficiente a colmare la nostra sete di conquista e il nostro impero si estenderà anche alla terra ferma!

King of Seas Skill tree
La componente RPG si nota anche dalle varie abilità che possiamo apprendere per ottenere potenziamenti.

Concludiamo

Ammetto che il gioco ci ha messo un po’ a conquistarmi del tutto, ma una volta mostratomi cosa aveva da offrire ha ottenuto infine la mia totale approvazione.

King of Seas vuole essere un’esperienza single-player di simulazione piratesca, che riduca all’essenziale tutto ciò che amiamo della pirateria e della vita di mare, senza perdere l’attenzione per i dettagli.

Il gioco lascia trasparire una certa cura nello sviluppo, sia dal punto di vista visivo che nel gameplay, dove non manca mai qualcosa da fare e la componente RPG (ammazza, loota, cresci, ammazza) fa da padrona.

Quel che ne esce è un titolo ricco di contenuti, a partire da una storia che, per quanto semplice, ci dona la giusta scusante per prendere il mare, fino ad arrivare al gran numero di attività presenti nel gioco, tra le quali le mai noiose battaglie navali.

Senza parlare poi del figurone che il gioco fa in modalità portatile su Switch: King of Seas, grazie alla sua essenzialità e ai comandi che prevedono soprattutto l’utilizzo dei grilletti, è perfetto per il gioco “on-the-go”.

Approvato anche per quando sarete a bordo dei vostri vascelli questa estate.

ARRRR/10

King of Seas è una fantastica esperienza piratesca, che offre un’avventura in un mondo sempre diverso, ricco di contenuti (e bottino).