Japan Game Awards 2021: premiati Monster Hunter Rise e Mario Kart Live

2 min.
03.10.2021
Notizie


Ieri si sono tenuti i Japan Game Awards, la premiazione gestita dalla CESA (Computer Entertainment Suppliers’ Association) che avviene come ogni anno durante il Tokyo Game Show. La lista dei vincitori è stata pubblicata sul sito ufficiale, e anche quest’anno alcuni titoli disponibili su Nintendo Switch hanno portato a casa dei premi, vediamo quali!

Intanto, due titoli hanno ricevuto a pari merito il Grand Award: uno è un gioco che (ancora per poco) è disponibile esclusivamente su Nintendo Switch, Monster Hunter Rise, e l’altro è Ghost of Tsushima, la prima volta che il premio viene vinto da un titolo occidentale, per quanto ambientato in Giappone.

Il premio al miglior game design è andato a un gioco di cui non si è parlato molto dopo la sua uscita: Mario Kart Live: Home Circuit. La giuria ha lodato l’innovazione del gameplay che combina le classiche auto radiocomandate con la Realtà Aumentata.

Animal Crossing: New Horizons, premiato anche l’anno scorso, ha vinto il premio per il miglior prodotto giapponese, mentre Call of Duty: Black Ops Cold War al miglior prodotto straniero. Il premio speciale METI (Minister of Economy, Trade and Industry), quello assegnato a persone che hanno contribuito allo sviluppo dell’industria videoludica, è stato dato a un veterano: Kou Shibusawa, presidente di Koei.

Gli altri giochi che hanno ricevuto un premio all’eccellenza (in grassetto quelli disponibili su Switch) sono stati:

  • Umamusume: Pretty Derby
  • Genshin Impact
  • Sakuna: Of Rice and Ruin
  • Resident Evil 3
  • Buddy Mission BOND (visual novel uscita a inizio 2021 solo in Giappone)
  • Final Fantasy VII Remake
  • Momotaro Dentetsu: Showa, Heisei, Reiwa mo Teiban!
  • The Last of Us Part II

Ma parliamo un altro po’ di questo Momotaro Dentetsu. Trattasi di un gioco sviluppato e pubblicato da Konami, che fa parte di una serie iniziata nel 1988 da Hudson Soft, con meccaniche simili al Monopoly. Quest’ultimo titolo, uscito a fine 2020 solo in Giappone, ha avuto un enorme successo e infatti ha ricevuto anche il premio come gioco più venduto del periodo incluso nella premiazione, superando i 3 milioni di copie vendute. Non male per un gioco uscito solo in un Paese.