21 Agosto 2019 • Notizia

Hotline Miami Collection è stato rimosso dall’eShop australiano

Hotline Miami Collection è stato reso disponibile a sorpresa subito dopo la presentazione Indie World di due giorni fa, e ciò è stata una sorpresa ancora più grande per i fan australiani.

Infatti, ai tempi dell’uscita, nel 2015, Hotline Miami 2: Wrong Number era stato respinto dall’ACB (Australian Classification Board, l’equivalente di PEGI o ESRB) per delle scene di violenza sessuale. Ma ora gli australiani potevano finalmente giocarsi questo titolo legalmente…

Tutto bello, forse troppo, tanto da scatenare l’ira degli dei. Infatti, meno di 24 ore dopo, Hotline Miami Collection è sparito dall’eShop australiano. La cosa strana è che, nel poco tempo che era stato disponibile, appariva la classificazione MA15+, una sorta di PEGI 16, quindi nemmeno la valutazione più alta. Insomma, l’unico modo per un australiano di giocarci ora è, a parte tornare indietro nel tempo, farsi un account di un altro Paese. Non troppo difficile, ma nemmeno il massimo, diciamo.

Fonte: Nintendo Life

Studente twentysomething dell’Università di Padova, dopo un’infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch… e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l’aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di essere un membro produttivo della società ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo).
Lo trovate su Facebook e Twitter.

Autore: Michele "Comemichiamo" Mosena

Studente twentysomething dell'Università di Padova, dopo un'infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch... e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l'aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di essere un membro produttivo della società ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo). Lo trovate su Facebook e Twitter.