27 Aprile 2019 • Nintendoomed Shop

Nintendoomed Shop – Una guida agli arcade stick nel 2019

Ovvero: come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare i click dei pulsanti

Visti gli stick a prezzo budget, adesso arriva il momento di spendere più del previsto. Ma come detto all’inizio… la qualità si paga. Certo, anche qui delle eventuali modifiche miglioreranno indubbiamente ciò che avrete tra le mani, ma potete anche fregarvene. È qui che si fanno i veri investimenti, tutto il resto è soltanto un plus.
In questo articolo ci fermeremo al range inferiore ai 200€, in quanto pur essendoci altre proposte al di sotto dei 300€, ritengo che non ci sia neppure bisogno di parlarne nel dettaglio. Parliamo di stick che non esistono su console Nintendo, il cui costo spropositato è già sinonimo di prodotto di qualità ma non per questo non si possono ottenere anche a meno della metà della spesa soluzioni alla pari. Insomma, veri e propri beni di lusso, i cui scopi vanno al di fuori di quello che serve in questo articolo e che puntano a una tipologia di giocatori professionisti il cui unico gioco competitivo che possono trattare su Switch è Smash. E quindi, diamo un’occhiata ai nostri prossimi quattro candidati!

HORI Fighting Stick Real Arcade PRO V Hayabusa

Il nostro primo prodotto in questa categoria è, ahimé, anche l’unico compatibile con una console Nintendo e i PC. Per anni si è trattato della sola alternativa disponibile per la console e il prezzo proposto non era comunque sufficiente a giustificare l’acquisto per dei giochi Neo Geo o Ultra Street Fighter II. Ma oggi? Eccome se ha senso.
Rispetto al Fighting Stick Mini il salto di qualità c’è e si sente, ed effettivamente il prezzo proposto corrisponde a quanto si è disposti ad ottenere. La larga plancia permette di avere ampio spazio per posare le vostre mani e i pulsanti Hayabusa, pur avendo una corsa più breve dei Sanwa riescono a offrire grandi soddisfazioni in ogni match. Inutile dire che anche qui effettuare una qualsiasi modifica interna non chiederà grandi abilità di fai-da-te, rendendolo il controller su licenza migliore a disposizione, e un ottimo candidato per le altre console in vostro possesso per mezzo di un adattatore.

NOTA BENE:
1) A differenza della versione per PlayStation 4 (conosciuta come HORI RAP4 Kai) non è presente il motivo adesivo nero, ma solo quello rosso su Nintendo Switch. Si consiglia quindi di valutare seriamente un’illustrazione personalizzata, anche a costo di mettere le mani addosso a un prodotto da poco acquistato.
2) Il controller è compatibile solamente con Nintendo Switch e PC, essendo su licenza. Sarà necessario effettuare una modifica alla PCB interna o acquistare un adattatore per poterlo utilizzare su altre console.
3) Attualmente non esistono arcade stick per Nintendo Switch migliori di questo, sia in termini di prezzo che di qualità costruttiva. Letteralmente. Non c’è molta scelta se non puntare a prodotti per altre console e a un adattatore o una PCB universale.

Qanba Crystal

Torniamo da quei sonari di Qanba, questa volta con il Qanba Crystal. Il controller è pensato esclusivamente per il trittico PlayStation 3-PlayStation 4-PC, ma fa di suo vanto il fatto di essere in grado di fornire un case semitrasparente che può venire illuminato da dei LED posti al di sotto dei pulsanti e della leva. Una minuzia, volendo, ma che può fare la differenza per quei giocatori notturni o tamarri. Per quanto riguarda il modding, anche qui nessun problema da segnalare, è perfino possibile disattivare l’illuminazione volendo, oltre che sostituire i pulsanti di Qanba con altre alternative.

NOTA BENE:
1) Il controller è compatibile solamente con PlayStation 3, PlayStation 4 e PC, essendo su licenza. Sarà necessario effettuare una modifica alla PCB interna o acquistare un adattatore per poterlo utilizzare su altre console.
2) Non è presente alcun modo, attualmente, per replicare il pulsante di cattura del Joy-Con sinistro.

HORI Fighting Stick Real Arcade PRO N Hayabusa

Posto un livello sopra al RAP V troviamo quest’altro stick della HORI, attualmente compatibile solo su console Sony, Xbox (come edizione limitata di Soul Calibur VI) e PC. Le differenze di prezzo sono giustificate dalla presenza di un jack per le cuffie integrato, un pulsante programmabile e altre opzioni per le console ospiti. Non meno importante è il layout di tasti Noir di Namco, il quale va in contrasto con tutti gli altri presenti (ispirati al Vewlix di Taito) e torna maggiormente utile per picchiaduro come Tekken o Soul Calibur. Per l’utente medio comunque ciò non significa grandi cambiamenti alla fine, anche perché era molto comune (nella sua versione SEGA Astro City) nei vecchi arcade stick, ma se si è grandi fan delle due suddette saghe (attualmente non presenti su Switch, però), potrebbe essere un buon incentivo all’acquisto. E poi, come sempre, è facilmente modificabile.

NOTA BENE:
1) Il controller è compatibile solamente con PlayStation 3, PlayStation 4, Xbox 360, Xbox One e PC, essendo su licenza. Sarà necessario effettuare una modifica alla PCB interna o acquistare un adattatore per poterlo utilizzare su altre console.
2) Non è presente alcun modo, attualmente, per replicare il pulsante di cattura del Joy-Con sinistro.

Qanba Obsidian

Arriviamo infine al meglio del meglio, con il Qanba Obsidian. Uno stick curato in tutto e per tutto, e che ancora una volta è pensato per la famiglia PlayStation e PC, la cui peculiarità è data dalla presenza di pulsanti e leve Sanwa, rendendo (volendo) non necessaria una qualsiasi modifica. Inutile dire, quindi, che il prodotto sia adatto alle esigenze di pochi, ma che possa fornire grosse soddisfazioni nel lungo termine.

NOTA BENE:
1) Il controller è compatibile solamente con PlayStation 3, PlayStation 4 e PC, essendo su licenza. Sarà necessario effettuare una modifica alla PCB interna o acquistare un adattatore per poterlo utilizzare su altre console.
2) Non è presente alcun modo, attualmente, per replicare il pulsante di cattura del Joy-Con sinistro.
3) Stando ad Amazon, il controller supera in realtà il costo da noi segnalato, ma potrebbe essere un errore. In caso di aggiornamenti modificheremo l’articolo.

Detto ciò, giungiamo alla fine del nostro articolo basato sugli acquisti. Come avrete avuto modo di notare guardando comunque su altri negozi online, sono presenti tante altre tipologie di arcade stick, ma come vi ho più volte detto, non è necessario investire enormi quantità di denaro dietro ad un controller, a meno che non si ricerchi letteralmente il meglio del meglio. Dovessi fare una scelta, punterei probabilmente al RAP V Hayabusa, seguito poi dal Qanba Crystal data la sua peculiarità. Ma in generale, sono tutti ottimi, spetta a voi scegliere.

L’unica cosa che mi auguro è che questo articolo possa tornare utile a chi sta da poco scoprendo questo meraviglioso genere di giochi e voglia, più che fare il “figo”, imparare a migliorarsi sempre di più, effettuando un acquisto valido e duraturo.

Videogiocatore incallito, a volte si scorda di essere il capo di Nintendoomed, nonché l’addetto alle pubbliche relazioni del sito. Quando non ha nulla da fare si occupa di progetti pazzi o di recuperare giochi e console vecchie, le quali ovviamente non toccherà mai. Per due volte ha trollato l’internet, ma queste sono altre storie che non andranno mai raccontate. Lo trovate anche su Facebook e Twitter (anche se quest’ultimo non lo usa mai).

Autore: Filippo "Flippoh" Corso

Videogiocatore incallito, a volte si scorda di essere il capo di Nintendoomed, nonché l'addetto alle pubbliche relazioni del sito. Quando non ha nulla da fare si occupa di progetti pazzi o di recuperare giochi e console vecchie, le quali ovviamente non toccherà mai. Per due volte ha trollato l'internet, ma queste sono altre storie che non andranno mai raccontate. Lo trovate anche su Facebook e Twitter (anche se quest'ultimo non lo usa mai).