11 Dicembre 2019 • Scherzendo

Tutto il necessario per giocare al Pokémon VGC 2020 | SCHERZENDO

Carissimi lettori appassionati di Pokémon, i mostriciattoli non più tanto tascabili viste le dimensioni di Switch, siete pronti per una meravigliosa avventura nel mondo del competitivo?
No, non lo siete, ve lo dico già.

Come tutto il mondo già sa, sono un Tournament Organizer, uno di quegli scemi che stanno dietro al bancone a urlare “TURNI!” per intenderci, e pur non avendo organizzato nemmeno un condominiale di VGC ho palesemente la verità in tasca e posso fornirvi una guida all’acquisto di tutto il necessario per partecipare a questi fantastici tornei! Pronti a inserire tutto nel carrello?

Sarà ovviamente obbligatoria la console, necessariamente in edizione 2019 per evitare che il vostro JoyCon sinistro decida di trasformare qualsiasi gioco in Initial D, almeno in teoria.

Dopodiché, vi servirà il gioco. Anzi no, i giochi, perché avrete ovviamente bisogno di tutti i Pokémon disponibili ed è palese che non abbiate amici disposti a scambiarveli, beccatevi il dual pack.

Dopodiché, vi servirà l’abbonamento al Nintendo Switch Online, perché anche se i tornei sono in local la console deve essere sempre connessa ad internet per consentire a Masuda di guardarvi ogni volta che missate una mossa

E in teoria sarebbe finita qui.
In teoria, in pratica questa è solo la punta dell’iceberg, cari i miei progamer!
Ebbene si, perché se pensavate di cavarvela con così poco, sbagliavate.

Superata la decina di giocatori, la console decide infatti di crashare, purtroppo tutti i Nintendo Switch prodotti finora sono dotati di un chip dell’IA fallato che li fa emozionare troppo se in contatto con eccessive console contemporaneamente, voci dicono che si sta cercando di rimediare con il chip Xanax, ma sono solo rumor.
Nel mentre, per evitare il problema, avrete bisogno di un paio di accessori.

 

Uno stand della Hori che aggiunge tante belle porticine alla nostra console.

Un adattatore LAN USB, mi raccomando, solo quello ufficiale, lasciate stare le pataccate che altrimenti la console si rifiuta e ve le rigetta.

Un powerbank, noi consigliamo questo perché il rosa è molto chic quest’anno e vi consentirà di flexare al meglio sull’avversario.

Una decina di cavi USB-C, rigorosamente della Assmann, ditta con un nome che parla perfettamente per sé.

Ovviamente il Pro Controller, sarete mica degli schifosissimi casual? Ah, mi raccomando, usatelo sempre collegato alla console, dato che i controller wireless sono vietati da regolamento.

Una stampante, per poter stampare le team list più velocemente degli altri e senza farvi ridere appresso in copisteria, ovviamente professionale perché ricordiamo di non essere dei casual.
Utile anche per stampare il santino di Masuda, altro strumento necessario ai fini del gioco, qui il link al download.

Un pacco di graffette, strumento fondamentale per ottenere i vostri Pokémon perfetti.

Dark Souls per Switch, gioco perfetto per rilassarvi fra un round e l’altro, anche questo approvato dai ProGamer™.

Dei guanti da gamer, per avere i riflessi sempre al massimo, skill assolutamente necessaria nel VGC.

Ma ovviamente non bastano, ecco quindi gli occhiali da gaming, non vorrete mica rovinarvi gli occhi?

E per finire, la cosa più importante di tutte: del deodorante. Sempre Pro però.

Bene, con questo abbiamo finito, e con una spesa di soli 4904,61€ abbiamo tutto il necessario per giocare al VGC 2020! Acchiappali tutti!

Nintendoomed partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Prova gratuitamente Amazon Prime per ricevere i tuoi acquisti in un giorno.

Appassionato di Pokémon sin dalla nascita, giocatore del TCG dal 2012 e Professore Pokémon. Quando non è impegnato nella creazione di deck anti-meta che funzionano esclusivamente nella sua testa, lo si può trovare ad ascoltare musica semi sconosciuta o a leggere fumetti cinesi scritti al contrario. Lo trovate anche su Facebook.

Autore: Andrea "Shu" Milano

Appassionato di Pokémon sin dalla nascita, giocatore del TCG dal 2012 e Professore Pokémon. Quando non è impegnato nella creazione di deck anti-meta che funzionano esclusivamente nella sua testa, lo si può trovare ad ascoltare musica semi sconosciuta o a leggere fumetti cinesi scritti al contrario. Lo trovate anche su Facebook.