Furukawa spiega la suddivisione in tre pilastri di Nintendo

1 min.
01.02.2019
Notizie


Nel corso dell’ultimo incontro con gli investitori, tenutosi questa notte, Shuntaro Furukawa, presidente di Nintendo, ha spiegato come l’azienda consideri le sue iniziative divise in tre pilastri di eguale importanza, ma con funzioni diverse.

Il primo è il business dei videogiochi su console. L’azienda vuole continuare a creare software che sia pensato appositamente per l’hardware in questione, sorprendere sempre i consumatori senza dimenticare lo spirito “il valore dell’intrattenimento è la sua unicità”. Il loro obiettivo è che i consumatori sperimentino il tipo di divertmento accessibile solo su una console fatta apposta.

Per quanto riguarda i giochi smartphone, vogliono usarli per aumentare la familiarità del grande pubblico con le loro IP. Hanno intenzione di continuare a supportare i giochi usciti e crearne di nuovi (come Mario Kart Tour, rinviato all’estate, e Dr. Mario World, annunciato solo ieri). Hanno anche intenzione di far uscire Fire Emblem Heroes in America latina e (udite udite) Dragalia Lost in Canada, Australia e Regno Unito.

L’ultimo pilastro è l’espansione delle IP. Trattasi della partnership con altre aziende per portare i personaggi Nintendo nei giochi da tavolo, al cinema e nei parchi a tema. L’area Super Nintendo World aprirà a Universal Studios Japan in tempo per le Olimpiadi 2020, e il famigerato film Illumination di Super Mario dovrebbe uscire intorno al 2022. Inoltre, il parco divertimenti per famiglie KidZania a Tokyo e a Nishinomiya aprirà nel corso del 2019 dei padiglioni dedicati a Labo.

Fonte: Nintendo.co.jp

[amazon_link asins=’B0793HJ2M1′ template=’NDProductLink’ store=’nintendoomed-21′ marketplace=’IT’ link_id=’ac719268-55b3-4342-b401-5a1b405f1815′]