3 Giugno 2018 • Notizia

Scoperto il prototipo del successore del Satellaview per Nintendo 64

Per chi non lo sapesse, Satellaview era un add-on per il Super Famicom (il SNES giapponese) che permetteva di giocare a videogiochi che erano trasmessi via satellite. Gestito dalla compagnia radiofonica St.GIGA, il servizio andò avanti dal 1995 al 2000.

Satellaview desta un particolare interesse tra i fan del retrogaming perché, per la sua natura di trasmissione in diretta, i suoi giochi non possono essere recuperati ed emulati se non con estrema difficoltà.
Salta ora fuori la notizia che Nintendo aveva intenzione di realizzare una periferica simile anche per il Nintendo 64.

La scoperta del brevetto di questa periferica risale ad agosto 2016, quando sul forum ASSEMbler Games apparve un topic che la riportava. Secondo il brevetto di Nintendo of America, la periferica doveva avere:

  • Connessione a Internet;
  • Cavo sintonizzatore con supporto picture-in-picture;
  • Controllo remoto a infrarossi;
  • Un servizio di trasmissione in diretta simile a Satellaview;
  • Un hard disk per conservare giochi scaricati da Internet.

Come si può capire, tutte queste funzioni erano anni luce avanti alle console dell’epoca del Nintendo 64, e sarebbero curiosamente tutte state realizzate anni dopo dal Wii.

La storia non finisce qui. Pochi giorni fa, sullo stesso topic, un utente con il nick Gerry_MAN ha scritto dicendo di aver ricevuto da un conoscente tempo fa delle foto del prototipo di questa periferica (le stesse foto che potete vedere nel Tweet poco sopra), che questo conoscente aveva acquistato su eBay nei primi del 2000.

Secondo Gerry_MAN, la persona che gli ha mandato quelle foto, che comunque non sentiva da sei mesi, gli ha detto che il prototipo non è funzionante perché gli manca l’hard drive. Inoltre, questa persona non sembrava intenzionata a venderlo.

Insomma, un’altra prova che Nintendo è sempre stata proiettata verso il futuro, nel bene e nel male.

Fonti: NintendoSoup, ASSEMbler Games

Studente twentysomething dell’Università di Padova, dopo un’infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch… e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l’aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di essere un membro produttivo della società ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo).
Lo trovate su Facebook e Twitter.

Autore: Michele "Comemichiamo" Mosena

Studente twentysomething dell'Università di Padova, dopo un'infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch... e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l'aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di essere un membro produttivo della società ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo). Lo trovate su Facebook e Twitter.