27 settembre 2018 • Notizia

Nuovo banner di Fire Emblem Heroes: Tiki, il drago del mito

E rieccoci a parlare di Fire Emblem Heroes con il nuovo eroe leggendario di Terra: diamo il benvenuto a Tiki!

Non si può dire che mi aspettassi che ci sarebbe stata proprio lei. Non solo è il secondo eroe leggendario di Akaneia di seguito, ma eravamo praticamente senza alcun indizio a riguardo.
In ogni caso, l’adorabile manakete si mostra nella sua quinta versione armata di soffio blu e in armatura (le scaglie?).

Come al solito, nel banner leggendario si partirà da una percentuale dell’8% per i 5* in focus, mentre non sarà possibile evocarne fuori focus.
Ecco dunque i 12 eroi che saranno presenti in questo evento di evocazione.
Rosso: Legendary Ike, Bride Tharja, Karla
Blu: Legendary Tiki, Micaiah, Spring Catria
Verde: Legendary Hector, Brave Ike, Spring Sharena
Incolore: Legendary Daraen, Jaffar, Maribelle

Questa volta, ben 7 eroi su 12 sono limitati, dunque è sicuramente un’ottima occasione per cercare di evocarli! In generale, però, il blu sembra decisamente il colore più interessante, tra la nuova eroina leggendaria e altre due potenti maghe blu!

Domani avremo più dettagli, tra cui l’annuncio ufficiale della sua Battaglia Leggendaria, ma per il momento sappiamo che il banner durerà dal 28 al 5 ottobre. Avete già deciso chi cercherete?


Traduttore di professione, esperto di narrativa e appassionato di entrambe le cose. Colpevole di aver pensato più volte “gioco per la trama”. Interessato principalmente a RPG e Visual Novel, perde troppo tempo al giorno a parlare di Fire Emblem sulla sua pagina, quindi, come se non bastasse, si è messo pure a scrivere per Nintendoomed.
Lo trovate anche su Facebook e su Twitter.

Autore: Luca "Lucas" Oberti

Traduttore di professione, esperto di narrativa e appassionato di entrambe le cose. Colpevole di aver pensato più volte "gioco per la trama". Interessato principalmente a RPG e Visual Novel, perde troppo tempo al giorno a parlare di Fire Emblem sulla sua pagina, quindi, come se non bastasse, si è messo pure a scrivere per Nintendoomed. Lo trovate anche su Facebook e su Twitter.