In questi momenti di difficoltà per il Paese, la redazione di Nintendoomed si appella ai propri lettori. Anziché concludere l’articolo con il solito banner affiliato, vorremmo chiedervi un piccolo, grande gesto per aiutare chi in questo momento sta rischiando la vita per la nostra incolumità. Di seguito riporteremo le coordinate bancarie per effettuare una donazione al conto corrente dedicato della Protezione Civile. In caso, invece, preferiate donare agli ospedali, ci sentiamo di consigliarvi di consultare la seguente lista.

Banca Intesa Sanpaolo Spa
Filiale di Via del Corso, 226 – Roma
Intestato a Pres. Cons. Min. Dip. Prot. Civ.
IBAN: IT84Z0306905020100000066387
BIC: BCITITMM
22 Gennaio 2020 • A ruota libera

Fire Emblem Heroes: Per chi votare in Scegli le tue leggende 4?

Se “segui il tuo cuore” non basta, ecco qualche idea su chi votare e perché.

Come ogni anno, siamo giunti al momento del tanto atteso “Scegli le tue leggende”. Se seguite Fire Emblem Heroes da poco o se, in generale, non ne avete ancora sentito parlare, si tratta fondamentalmente di un sondaggio di popolarità tra tutti i personaggi della serie principale (+ Heroes e, da questa edizione, Tokyo Mirage Sessions ♯FE Encore) che si svolge ogni anno all’avvicinarsi del 2 febbraio, data dell’anniversario del mobage (mobile game) in questione.
Tale sondaggio non serve solo a soddisfare la nostra curiosità e a dare un’idea a Intelligent Systems dei personaggi su cui puntare per l’anno successivo: i primi due classificati per sesso, per un totale dunque di quattro personaggi, riceveranno una versione alternativa speciale, detta in gergo “Brave”, in un banner di nuovi eroi apposito che tende a svolgersi verso metà agosto.

Esiste però una seconda “funzione” dei CYL (come viene solitamente abbreviato “Choose Your Legends”, il nome inglese di questo sondaggio), mai dichiarata in maniera pienamente esplicita ma che nel corso degli anni è stata più che lasciata intendere. Qualora dei personaggi non ancora presenti in Heroes riescano comunque a raggiungere una posizione elevata, essi tendono a essere inseriti nel gioco nel corso dell’anno successivo. Ciò è successo, ad esempio, nel corso degli ultimi mesi con Thrasir, Conrad, Cormag e Python (oltre a Rinea e Ilyana, aggiunte come seasonal) tutti in top 100 nel CYL3 e giunti nei mesi successivi. Anzi, è importante considerare che nel periodo di validità del CYL2 sono stati inseriti tutti i personaggi fino al 67esimo quanto meno con una propria versione alternativa, nel caso di Veronica e Charlotte.
Sia nel caso dell’anno del CYL1 che in quello del CYL2, inoltre, si tennero dei veri e propri banner basati su tali risultati, andando ad aggiungere alcuni tra i personaggi più richiesti che ancora mancavano. È così che nel 2017 sono arrivati Dorcas, Joshua, Mia e Lute, mentre nel 2018 sono stati resi giocabili Loki, Owain, Kliff e Aversa. Purtroppo, il 2019 parrebbe aver deciso di porre fine a questo trend, quindi a meno che tale “evento” sia stato rimandato ai mesi del 2020 in cui il CYL3 è ancora “attivo” (ossia fino ad agosto), a prima vista potrebbe sembrare meno utile considerare questo ruolo del CYL. In realtà non è così, in quanto si può notare che molti dei banner recenti hanno scelto i loro partecipanti considerando quali personaggi dei rispettivi giochi erano stati più votati. Emblematico è in particolare il recente evento di evocazione con personaggi di Genealogy of the Holy War, che ha scelto proprio i primi 4 classificati di quel gioco.

Si può dunque dire che valga la pena come e più di prima di votare per eroi che si desidera vedere inseriti nel gioco, qualora nessuno dei candidati con effettive possibilità di vincere risulti interessante. Non è invece presente una chiara correlazione tra CYL e versioni alternative: basta pensare alla relativa poca attenzione ricevuta da Veronica, Loki, Leif o Linfan, personaggi che, per quanto classificatisi molto in alto nel CYL2, non hanno un numero di alt simile ad altri loro colleghi anche meno popolari, come Lilina o Ryoma.

Novità della quarta edizione

Proprio come Heroes e Fire Emblem stessa ogni anno si espandono, così anche il CYL a ogni edizione ha cercato di rinnovarsi, pur rimanendo sempre simile nell’essenza.
Con la seconda edizione sono stati rinnovati i personaggi di Gaiden, cosa naturale dopo l’uscita di Echoes, il remake di quel titolo. Oltre ad aver sostituito il portrait dei personaggi già esistenti, sono stati anche aggiunti tutti quelli creati per l’occasione. Inoltre, è stata creata anche una sezione dedicata ai personaggi originali di Heroes creati fino ad allora.
Il CYL3 ha aggiunto gli OC di Heroes comparsi nel frattempo e, soprattutto, ha risolto almeno parzialmente il problema dello “split” dei voti. Moltissimi personaggi, soprattutto delle saghe di Akaneia e Tellius, avevano infatti più versioni votabili, una per ognuno dei giochi in cui comparivano. Nonostante si trattasse, fondamentalmente, dello stesso personaggio, questo finiva per ridurre di molto i loro voti, dato che era difficile per i giocatori coordinarsi e scegliere quale Marth votare, ad esempio. A partire dalla terza edizione il posto in classifica di quasi tutti questi personaggi verrà determinato sulla base della somma dei voti di tutte le loro versioni (potete trovare un elenco per quanto riguarda il CYL4 qui).

Il CYL4 non ha introdotto grosse variazioni a livello di “meccaniche” di voto, ma ha aggiunto davvero molti personaggi nuovi. Non solo, infatti, è stata ancora una volta ampliata la selezione di Heroes, ma sono stati introdotti il cast di Tokyo Mirage Sessions ♯FE Encore e quello di Three Houses.
La presenza di questo primo gioco è, onestamente, una sorpresa a metà. Dopo aver visto l’introduzione di eroi provenienti da esso di recente è chiaro che Intelligent Systems considera questo gioco abbastanza importante da vederne il cast inserito in Heroes e, addirittura, votabile. Un piccolo consiglio: tra i personaggi ci sono alcuni spoiler abbastanza pesanti, quindi se non avete almeno finito tutte le storie secondarie dei personaggi vi consiglio di non guardare!

L’aggiunta più corposa riguarda naturalmente però il nuovo capitolo principale della serie, Three Houses, che arriva qui diviso in due sezioni, basate sulle due parti del gioco stesso. Nella prima si trovano praticamente tutti i personaggi che si possono incontrare già nella Parte 1, mentre nella seconda abbiamo tutti gli altri, oltre che le versioni post-timeskip di coloro il cui aspetto effettivamente cambia dopo il timeskip. Non temete, però: i voti delle due versioni dello stesso personaggio saranno sommati per il risultato finale, dunque scegliete quella che preferite, dato che, qualora tale unità risulti vincitrice, il suo aspetto si baserà sulla versione più votata.
Ci sono un paio di eccezioni importanti da segnalare, però: Byleth è presente in due versioni per sesso, una normale e una Sapiente. I voti verranno sommati SOLO per le versioni dello stesso sesso: Byleth (maschio) e Byleth (femmina) sono ufficialmente considerati due personaggi diversi, proprio come succede con gli altri Avatar.
Inoltre, come nel caso di altri giochi, i personaggi con un’identità segreta non avranno i loro voti sommati. Dunque, votare ad esempio l’Imperatore della Fiamma NON contribuirà al punteggio totale del personaggio che si cela dietro la sua maschera.

A questo punto arriva quindi la domanda fatidica: per chi dovremmo votare al CYL4?
La risposta è in realtà molto semplice: per il nostro personaggio preferito. Non c’è veramente un voto giusto o sbagliato e, soprattutto, non c’è niente di male nello “sprecare” un voto. Se siete così tanto fan di Frost da volerlo votare ogni singolo giorno, non sarò di certo io a fermarvi. Tuttavia, se avete più personaggi tra cui siete indecisi, se i vostri preferiti sono stati già tutti eliminati, in quanto vincitori di un’edizione precedente, o ancora se volete essere sicuri che il vostro voto sia il più fruttuoso possibile, allora ecco qualche consiglio.

Opzione 1: votare per vincere

La scelta più scontata è, naturalmente, votare un personaggio sperando che riesca ad arrivare nelle prime due posizioni e ad aggiudicarsi così una versione Brave. Tuttavia, arrivare in top 2 in una serie con così tanti personaggi è davvero difficile, anzi, quasi impossibile per la maggior parte di essi. Per quanto possiate essere fan di Clair o Jakob, ad esempio, è molto improbabile che essi riescano a qualificarsi. A chi puntare, allora?

  1. I LORD

    Come saprete, Fire Emblem non è una serie come, ad esempio, Super Mario, il cui protagonista, salvo sorprese, è sempre lo stesso. Anzi, l’intero cast di personaggi tende a rinnovarsi ogni 1-2 capitoli, e lo stesso vale anche per i protagonisti, detti “Lord”. Proprio per il fatto che sono i personaggi principali dei giochi, essi sono solitamente tra i primi che si incontrano, nonché tra i più importanti, iconici e, soprattutto, popolari. È emblematico infatti che su tre edizioni e conseguenti 12 Brave, ben 10 di loro siano dei Lord presi da vari capitoli della serie. Dunque, quasi sicuramente votare per uno dei rimanenti garantirà un certo margine di successo (per quanto non identico tra tutti).
    A questo giro sono ancora in gioco Marth, Sigurd, Seliph, Leif, Erika, Chrom, Corrin (in due versioni, una maschile e una femminile), Edelgard, Dimitri, Claude, Itsuki e Alfonse, Lord di Heroes stesso.

    Fire Emblem Heroes
    I lord maschi che non hanno ancora ricevuto una versione Brave.

    La selezione maschile è molto ampia, contando ben nove pretendenti a quei singoli due posti. Si tratta come già detto di personaggi tutti con una certa possibilità di farcela, ma è innegabile che sono soprattutto Dimitri e Claude quelli che probabilmente trionferanno, in quanto provenienti da Three Houses, l’ultimo, vendutissimo gioco della serie principale che ha conquistato la maggior parte dei fan. Dimitri, in particolare, è stato eletto personaggio maschile più apprezzato del gioco in vari sondaggi e gode di una popolarità disarmante, soprattutto in Giappone, perciò è sicuramente il favorito. Claude si trova dunque in una situazione difficile, dato che i fan del gioco dovranno dividersi tra loro due, Edelgard e altri personaggi… quindi potrebbe non farcela per questo motivo.

    Tra gli altri Lord, quelli da tenere d’occhio sono principalmente quattro: Marth, Chrom, Sigurd e Alfonse.
    Marth è il Lord “originale”, il primo protagonista della serie che è riuscito ad arrivare terzo per ben due volte di seguito negli scorsi CYL. I suoi fan ne sono rimasti parecchio frustrati e sono certo che quest’anno il principe di Altea sarà più agguerrito che mai.
    Chrom resta tuttora uno dei Lord più apprezzati dai fan più “recenti”, ossia quelli che hanno conosciuto la serie con Awakening. È un po’ il loro Marth, insomma, oltre che l’husbando di fin troppe persone. Inoltre, è sparito da Heroes da ormai quasi due anni, quindi i suoi fan si vorranno impegnare per farlo tornare sotto i riflettori.
    Sigurd è uno dei Lord meno conosciuti, in quanto proveniente da Genealogy of the Holy War, un titolo coi suoi anni sulle spalle e che non è mai stato localizzato. Ciononostante, nell’ultimo CYL è riuscito a classificarsi abbastanza in alto da poter essere preso in considerazione, specie perché tuttora è uno dei pochi Lord a non aver ancora ricevuto una versione alternativa, motivo che in passato fu fonte di numerosi voti per Marth e Alm.
    Alfonse, infine, è pur sempre il protagonista di Heroes stesso, che dunque è importante per tutti coloro che hanno iniziato a giocare proprio da questo capitolo mobile. Inoltre, l’arco narrativo del Libro III recentemente conclusosi ha approfondito molto il suo personaggio, aumentando ulteriormente la sua popolarità.

    Fire Emblem Heroes
    Le lord femmine senza versioni Brave, molte meno per ovvi motivi.

    Per quanto riguarda la selezione femminile, invece, abbiamo un numero relativamente ristretto, con solo tre eroine.
    La più facile da vedere arrivare alla vittoria è sicuramente Edelgard, per gli stessi motivi di Dimitri e Claude, ma col vantaggio che non ha nemmeno dei veri e propri rivali degni di nota. Certo, di altri personaggi femminili popolari di Three Houses ce ne sono parecchi, e alcune di esse si sono classificate pure sopra la protagonista in alcuni sondaggi, ma penso proprio che Edelgard sia un’ottima scelta se volete arrivare alla vittoria.
    Per quanto riguarda Erika e Corrin, entrambe queste protagoniste corteggiano la vittoria da anni, finendo sempre per non riuscire ad arrivare abbastanza in alto. Vedrei Erika leggermente più probabile per il fatto che Corrin è costretta ad avere una “divisione” dei voti con la sua versione maschile, ma è una differenza tutto sommato da poco, specie se consideriamo quanto è popolare in Giappone!

  2. GLI ALTRI

    Come vi ho detto, su 12 Brave 10 sono Lord. Questo significa però che ci sono ben due personaggi che ce l’hanno fatta nonostante non lo fossero: Veronica e Camilla. Potrei cercare di trovare delle somiglianze tra le due eroine, naturalmente, ma il succo è che qualunque personaggio abbastanza popolare e, già che ci siamo, importante per la trama del proprio gioco può puntare alla vittoria, specie nel caso delle femmine che, come abbiamo visto, se ci limitiamo alle Lord non hanno moltissime candidate da proporre.

    Fire Emblem Heroes
    I possibili candidati a una vittoria nella divisione maschile.

    Partiamo però dai personaggi maschili, con alcuni nomi ricorrenti negli ultimi anni.
    In primis troviamo Daraen, Avatar e stratega di Awakening, personaggio molto importante per la trama e da sempre amato dai fan, probabilmente anche solo perché, beh, rappresenta proprio noi, i giocatori. Nonostante come Corrin anch’egli soffra dello split dei sessi, è innegabile che sia sempre riuscito a qualificarsi in alto. La presenza di Chrom potrebbe ridurre un po’ le sue possibilità, ma non lo ignorerei.
    Troviamo poi Reinhardt, croce e delizia dei fan di Heroes, che lo ha reso molto più famoso e importante di quanto non fosse nel suo gioco originario, Thracia 776. Questo personaggio ha ottenuto la sua popolarità praticamente solo per la sua potenza e facilità d’uso nonostante la sua rarità bassa, cosa che ha aiutato moltissimi giocatori principianti a completare il contenuto in-game con rapidità. La sua fama continua ad aumentare, tanto che Heroes stesso gli ha dedicato ben due alt, che per un personaggio tutto sommato minore di un gioco poco conosciuto non sono poche.
    A essi si vanno ad aggiungere alcuni personaggi nuovi, provenienti da Three Houses. È difficile indovinare chi sarà effettivamente popolare per la fanbase globale, ma è facile assumere che Byleth potrà classificarsi abbastanza in alto per gli stessi motivi di Daraen, oltre che per il recente annuncio del suo arrivo su Super Smash Bros. Ultimate. Se questo non è un modo per ottenere un boost alla popolarità, non so cosa dovrebbe esserlo.

    Fire Emblem Heroes
    Come sopra, ma questa volta nella divisione femminile.

    Per quanto riguarda le ragazze, il discorso diviene ora più interessante, dato che le probabilità che esse arrivino ai posti alti sono molto maggiori, viste le poche Lord rimaste.
    Azura è sicuramente una delle contendenti da tenere più d’occhio: si tratta della deuteragonista di Fates, nonché di un’eroina molto popolare anche in Heroes stesso, specialmente grazie alla potenza della sua versione leggendaria. La concorrenza di Corrin sicuramente le creerà qualche problema, ma se è riuscita a ottenere sempre buone posizioni quando c’era ancora Camilla, non è da escludere che stavolta possa fare anche di più.
    Loki e Tharja sono altri personaggi da non sottovalutare, in quanto oltre a essere popolari di per sé, potrebbero essere le nuove scelte di chi prima votava Camilla per meri fattori estetici. Loki in particolare è un personaggio relativamente ricorrente in Heroes e che affascina tutti da tempo, mentre Tharja è assente dai riflettori da quasi due anni, dunque entrambe potrebbero stupirci.
    Anche in questo caso non ignorerei i personaggi di Three Houses: prima di tutto ci sono Byleth (F) e Sothis. La prima è l’Avatar del giocatore, fattore che le donerà voti un po’ a prescindere, e come già detto ha di recente ottenuto l’onore di essere giocabile su Smash. La seconda è un personaggio su cui Intelligent Systems sta chiaramente puntando molto e che ha acquistato forte popolarità soprattutto di recente. Vorrei citare ancora una volta Smash: nel trailer di Byleth, Sothis ha avuto un ruolo abbastanza importante da riempire di meme e quant’altro internet. Non sottovalutatene l’importanza!

Opzione 2: votare per partecipare

Come abbiamo visto, non è necessario classificarsi al primo o al secondo posto per trarre un risultato da un CYL. Sono numerosi infatti i casi di personaggi che, essendosi classificati in una posizione elevata (solitamente nella top 100) pur non essendo ancora evocabili in Heroes sono stati poi inseriti nel corso dell’anno di “validità” della votazione in questione. Un tempo c’era addirittura un banner apposito, che ora sembrerebbe essere stato rimosso, in favore di un’aggiunta più diluita nel tempo e, soprattutto, concentrata sui singoli giochi.
Prima, infatti, i personaggi che riuscivano a ottenere un “free pass” per l’ingresso in Heroes finivano per essere concentrati su alcuni giochi, cosa che rendeva difficile anche vedere nuovi banner ad esempio dei giochi di Akaneia e Jugdral (che, per intenderci, non hanno neanche un personaggio nella top 100 del CYL3 che non sia già nel gioco). La soluzione che Intelligent Systems sembra aver deciso di applicare da un po’ di mesi è dunque quella di concentrarsi su altri fattori (probabilmente il tempo di attesa dagli ultimi nuovi eroi e il numero di quelli già presenti), decidere il titolo che riceverà un nuovo banner e, solo a quel punto, scegliere i personaggi da includervi, consultando per questo il CYL. È per questo che il banner di “Genealogy of the Holy War”, “L’erede della luce”, che ho citato prima, è riuscito a esistere, nonostante contenesse personaggi ben più in basso in classifica di altri facili da includere come Jill o Rinkah, provenienti da altri giochi che al momento “meritano” meno nuovi rappresentanti.

Un’altra tendenza dell’ultimo anno, inoltre, è stata l’aggiunta di personaggi tramite versioni alternative diverse da quella “canonica”, in particolare come seasonal, vedasi ad esempio i recenti casi di Halloween Dozla, Ilyana e Rolf. Nella maggior parte dei casi questi personaggi difficilmente vengono poi aggiunti nella versione base: questo onore è stato per ora concesso solo a Shigure e Sigrun, oltre che a Odin/Owain, se così vogliamo vederla. Non è al momento chiaro del tutto se Intelligent Systems consideri questi casi come un personaggio inserito o meno, ma nel dubbio votare anche per ottenerne la versione base potrebbe essere un’idea (che infatti mantiene Charlotte sempre in una buona posizione).

Dunque, premesso che alla fine il personaggio che vi conviene di più votare è probabilmente quello che davvero vorreste vedere introdotto, eccovi una carrellata di personaggi che probabilmente in molti voteranno: Anna (FE1/11, 3/12), Rinea (FE2/15), Mila (FE2/15), M!Kris (FE3/12), Erinys (FE4), Sara (FE5), Dieck (FE6), Louise (FE7), Nils (FE7), Selena (FE8), Jill (FE9, 10), Ilyana (FE9, 10), Anna (FE13), Severa (FE13), Rinkah (FE14), Anna (FE14), Bruno (FEH), Líf (FEH). Questi ultimi due, insieme alla Anna di Awakening, lo scorso anno erano riusciti ad arrivare addirittura in top 20, eppure non sono stati comunque resi evocabili. Inutile dire che i loro voti non faranno che salire, portandoli a essere dei potenziali concorrenti pure per la vittoria.
A questi, naturalmente, andranno aggiunti i numerosissimi personaggi di Three Houses che verranno votati in massa. Sono molti infatti i giocatori che o hanno conosciuto la serie con questo ultimo capitolo o, semplicemente, si sono “dimenticati” dei giochi precedenti, avendo in testa solo quello più recente. Inoltre, Heroes ha per ora un totale di 12 personaggi provenienti da questo gioco, una parte minima di quelli totali e di cui non fanno parte alcuni dei più popolari, come Bernadetta, Dorothea, Felix, Sylvain, Ingrid e Lysithea. Non sarebbe quindi per niente strano vederli arrivare anche solo in top 50.
Infine, non trascurerei Tokyo Mirage Sessions ♯FE Encore. Il porting è uscito da poco, e sicuramente fresco nella memoria dei fan, che tra l’altro sono piuttosto scocciati dai personaggi scelti per il banner attualmente in corso su Heroes, che ha trascurato personaggi come Touma e Yashiro per dare la precedenza all’intero cast femminile giocabile. È probabile che in molti li voteranno per avere tutti quanti nel mobage il prima possibile!

Fire Emblem Heroes
Se tra questi personaggi c’è qualcuno che vorreste in Heroes in particolare, potrebbe essere il momento di votare per loro, visto che probabilmente si piazzeranno in alto!

[amazon_link asins=’B07DM9SP58′ template=’ProductLink’ store=’nintendoomed-21′ marketplace=’IT’ link_id=’7470851d-59c1-4f33-8804-2c548d9b3438′]In conclusione, avete davvero molte possibilità di fronte a voi. Che sia un voto per la vittoria o semplicemente per partecipare, o ancora addirittura un voto “sprecato” semplicemente per amore, ricordate sempre che nessun voto è veramente inutile, e in qualche modo servirà sempre per dare un’idea migliore a Intelligent Systems di quali personaggi sono stati apprezzati e, in un certo senso, di quali “archetipi” tenere in considerazione anche per il futuro. Dunque, lasciatevi guidare sì dalla ragione, ma anche e soprattutto dal cuore. E che vinca il migliore!

Nintendoomed partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Prova gratuitamente Amazon Prime per ricevere i tuoi acquisti in un giorno.

Traduttore di professione, esperto di narrativa e appassionato di entrambe le cose. Colpevole di aver pensato più volte “gioco per la trama”. Interessato principalmente a RPG e Visual Novel, perde troppo tempo al giorno a parlare di Fire Emblem sulla sua pagina, quindi, come se non bastasse, si è messo pure a scrivere per Nintendoomed.
Lo trovate anche su Facebook e su Twitter.

Autore: Luca "Lucas" Oberti

Traduttore di professione, esperto di narrativa e appassionato di entrambe le cose. Colpevole di aver pensato più volte "gioco per la trama". Interessato principalmente a RPG e Visual Novel, perde troppo tempo al giorno a parlare di Fire Emblem sulla sua pagina, quindi, come se non bastasse, si è messo pure a scrivere per Nintendoomed. Lo trovate anche su Facebook e su Twitter.