Ecco perché Star Fox Zero è stato rinviato all’anno prossimo

1 min.
02.10.2015
Notizie


Il rinvio di Star Fox Zero vi ha lasciato un insopportabile amaro in bocca che non riuscite ad ignorare? Non siete da soli, anch’io ero già pronto a mettere le mani su quello che ero pronto a considerare il gioco di Natale 2016 di Nintendo, ma purtroppo è andata in questo modo e c’è ben poco che si possa fare a riguardo.
Il co-director del progetto, Yusuke Hashimoto di Platinum Games, comunque, ha voluto illustrare durante un’intervista a Gamespot le ragioni per le quali non è stato possibile lanciare il gioco quest’anno.

E in realtà, la ragione è principalmente una: il team di sviluppo vuole che Star Fox Zero dia a chi lo giochi quella sensazione che danno solitamente gli altri prodotti di Platinum Games.

“Vogliamo che risulti essere quanto meglio è possibile.”

Hashimoto ha anche dimostrato di essere parecchio entusiasta circa l’idea di sfruttare entrambi gli schermi contemporaneamente durante il gameplay.

“Quei due schermi, non li trovi da nessun’altra parte. Per Bayonetta 2 abbiamo usato quello schermo solo come touch pad. Con Star Fox, Miyamoto voleva creare uno sparatutto dove si usano entrambi questi schermi. […]
Entrambi riproducono immagini a 60 fps, il che risulterà impressionante a molti, credo. Penso che sia una specie di pietra miliare nello scenario videoludico, in qualche modo. Non è qualcosa che noi abbiamo mai fatto, ed è anche qualcosa che nessuno ha mai fatto prima d’ora.”