10 novembre 2018 • Notizia

Nintendo: Dragalia Lost sta andando meglio delle aspettative

Nel corso dell’ultima sessione Q&A con gli investitori, il presidente Nintendo Shuntaro Furukawa ha avuto questo da dire a proposito della performance di Dragalia Lost, non coperta nel resoconto del trimestre luglio-settembre.

Per Dragalia Lost, è stato in un certo senso significativo sviluppare un RPG d’azione su dispositivi smart per un pubblico mondiale [tranne l’Europa lol, ndr] attraverso la collaborazione tra i nostri sviluppatori e quelli di Cygames. Quello è stato l’obiettivo che ha lanciato il progetto, e sembra che il gioco sia partito bene. Nonostante sia un’IP completamente nuova e sia uscita da poco più di un mese, sembra che abbia trovato un certo numero di consumatori che ci giocano di continuo. Non posso parlare nel dettaglio dei rapporti di utilizzo e del cambio di valuta, ma le cose vanno come speravamo, forse anche un po’ meglio.

Per quanto riguarda il pubblico, in Giappone è giocato non solo da molti fan Nintendo ma anche da molti fan di Cygames. Negli Stati Uniti, gli utenti sono per lo più fan Nintendo. Il motivo per cui diciamo che il gioco ha trovato un buon pubblico che ci gioca di continuo è perché, paragonandolo a nostre applicazioni passate, sta avendo un’attività decisamente stabile. Anche le vendite sono relativamente stabili di giorno in giorno, e i vari pack di strumenti venduti per aiutare il progresso nel gioco spiccano ugualmente rispetto alle applicazioni passate.

Bene, visto che sta andando così bene… Europa, magari?

Fonte: GoNintendo


Studente twentysomething dell’Università di Padova, dopo un’infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch… e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l’aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di essere un membro produttivo della società ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo).
Lo trovate su Facebook e Twitter.

Autore: Michele "Comemichiamo" Mosena

Studente twentysomething dell'Università di Padova, dopo un'infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch... e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l'aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di essere un membro produttivo della società ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo). Lo trovate su Facebook e Twitter.