20 Luglio 2019 • Sito

Doomed Inc. vi presenta “Unforgettable Hills” di Chubby Pixel

Un livello proveniente dal passato pensato per i giocatori del passato. Questa è l’idea che ha avuto lo studio Chubby Pixel per la nostra attività Doomed Inc. con il suo Unforgettable Hills.

Accessibile all’interno di Super Mario Maker 2 con l’ID H18-JLV-5PF, il livello creato dallo studio presenta svariati approcci per arrivare al traguardo, offrendo così ai giocatori un livello che della rigiocabilità ne fa il suo forte.

Di seguito trovate una dichiarazione de parte dello studio sulla creazione del livello.

Abbiamo cercato di creare un livello che contenesse più varietà possibile di sfide, in modo che il giocatore fosse curioso di vedere cosa lo attendeva in ogni sezione, mantenendo un tema classico (con stile Super Mario World che rimane il mio preferito).

Il livello è dedicato agli hardcore gamers, che troveranno infatti una certa difficoltà nel finirlo tutto! Una curiosità che abbiamo voluto introdurre è la sfida con Bowser: lo incontrerete infatti all’inizio del livello, ma riuscirete facilmente a farlo cadere giù. Purtroppo però non sarà eliminato del tutto, dato che ve lo ritroverete da fronteggiare nella sfida finale del livello, in un duello a colpi di palle di fuoco!


Videogiocatore incallito, a volte si scorda di essere il capo di Nintendoomed, nonché l’addetto alle pubbliche relazioni del sito. Quando non ha nulla da fare si occupa di progetti pazzi o di recuperare giochi e console vecchie, le quali ovviamente non toccherà mai. Per due volte ha trollato l’internet, ma queste sono altre storie che non andranno mai raccontate. Lo trovate anche su Facebook e Twitter (anche se quest’ultimo non lo usa mai).

Autore: Filippo "Flippoh" Corso

Videogiocatore incallito, a volte si scorda di essere il capo di Nintendoomed, nonché l'addetto alle pubbliche relazioni del sito. Quando non ha nulla da fare si occupa di progetti pazzi o di recuperare giochi e console vecchie, le quali ovviamente non toccherà mai. Per due volte ha trollato l'internet, ma queste sono altre storie che non andranno mai raccontate. Lo trovate anche su Facebook e Twitter (anche se quest'ultimo non lo usa mai).