24 Luglio 2019 • Sito

Doomed Inc. vi presenta “Pipe climbing” di Stefano Rizzo, studente presso Event Horizon

Con il livello di oggi vi presentiamo una produzione non di una software house, ma di uno studente presso la scuola di arti digitali Event Horizon, la prima di tre.

Realizzato da Stefano Rizzo, Pipe Climbing (ID: 5XG-TWN-NVF) approccia il mondo di Super Mario Maker 2 proponendo al giocatore una sfida: raccogliere almeno 110 monete districandosi tra le insidie proposte.
Per l’occasione è stato utilizzato il tema di Super Mario 3D World il quale, date le sue peculiarità, propone un approccio (sia da parte del giocatore che dei nemici) radicalmente diverso. Bisogna dirlo, la Doomed Inc. cerca di accontentare proprio tutti!

Di seguito una dichiarazione da parte dell’autore, Stefano:

Ciao, sono Stefano Rizzo, studente del secondo anno di Game Design di Event Horizon school.
Sono stato molto felice di avere la possibilità di creare un livello su Mario maker 2 per Nintendoomed.

Prima dell’uscita del gioco ero rimasto molto affascinato dall’introduzione dei tubi trasparenti di mario 3D world e mi chiedevo quali possibilità di interazione avrebbero offerto in Mario Maker, quindi ho colto l’occasione per sperimentarci.

Ho optato per un livello verticale dove il giocatore deve proseguire per raggiungere la cima, cercando di anticipare i nemici che si muovono tra i tubi e sfuttando, se se ne è in possesso, le abilità di Mario gatto.

Spero apprezzerete il livello, alla prossima!


Videogiocatore incallito, a volte si scorda di essere il capo di Nintendoomed, nonché l’addetto alle pubbliche relazioni del sito. Quando non ha nulla da fare si occupa di progetti pazzi o di recuperare giochi e console vecchie, le quali ovviamente non toccherà mai. Per due volte ha trollato l’internet, ma queste sono altre storie che non andranno mai raccontate. Lo trovate anche su Facebook e Twitter (anche se quest’ultimo non lo usa mai).

Autore: Filippo "Flippoh" Corso

Videogiocatore incallito, a volte si scorda di essere il capo di Nintendoomed, nonché l'addetto alle pubbliche relazioni del sito. Quando non ha nulla da fare si occupa di progetti pazzi o di recuperare giochi e console vecchie, le quali ovviamente non toccherà mai. Per due volte ha trollato l'internet, ma queste sono altre storie che non andranno mai raccontate. Lo trovate anche su Facebook e Twitter (anche se quest'ultimo non lo usa mai).