31 Luglio 2019 • Sito

Doomed Inc. vi presenta “detective Mario” di Footprints Games

Ci avviciniamo alla conclusione di Doomed Inc., il nostro progetto dedicato ai livelli creati da autori italiani all’interno di Super Mario Maker 2. Quest’oggi, abbiamo con noi una produzione degli autori di Detective Gallo, Footprints Games!

Intitolato “detective Mario“, ma non per omaggiare il mio storico avatar che mi porto dietro dal 2009 bensì il loro gioco, il livello (ID: J1N-454-PNG) approccia il mondo di Super Mario 3D World con l’idea di ostacolare Mario dal raggiungere il traguardo in tutti i modi possibili e immaginabili.

Di seguito, una dichiarazione da parte del team di sviluppo!

Detective Mario è il livello di Super Mario Maker 2 che è stato creato dal nostro team Footprints Games.

Non essendoci nel gioco asset spiccatamente legati a Detective Gallo (nostro primo gioco che avremmo voluto omaggiare), il mood del livello è quello di un’esperienza breve ma divertente, in cui l’eroico Mario deve superare in velocità e abilità una serie di ostacoli, nemici e “proiettili” per arrivare alla
consueta uscita del livello.

Curiosità: Detective Gallo era nato come “exit game”, quindi quale miglior occasione per far rivivere quell’idea se non con un livello di questo grandioso gioco in cui il protagonista deve trovare la porta d’uscita prima che i suoi nemici lo facciano secco?

Buon divertimento!

Videogiocatore incallito, a volte si scorda di essere il capo di Nintendoomed, nonché l’addetto alle pubbliche relazioni del sito. Quando non ha nulla da fare si occupa di progetti pazzi o di recuperare giochi e console vecchie, le quali ovviamente non toccherà mai. Per due volte ha trollato l’internet, ma queste sono altre storie che non andranno mai raccontate. Lo trovate anche su Facebook e Twitter (anche se quest’ultimo non lo usa mai).

Autore: Filippo "Flippoh" Corso

Videogiocatore incallito, a volte si scorda di essere il capo di Nintendoomed, nonché l'addetto alle pubbliche relazioni del sito. Quando non ha nulla da fare si occupa di progetti pazzi o di recuperare giochi e console vecchie, le quali ovviamente non toccherà mai. Per due volte ha trollato l'internet, ma queste sono altre storie che non andranno mai raccontate. Lo trovate anche su Facebook e Twitter (anche se quest'ultimo non lo usa mai).