19 Luglio 2018 • Notizia

Vanpool: Molta gente non sa che Dillon’s Dead-Heat Breakers esiste

Che il Nintendo 3DS sia nelle fasi finali della sua vita è il segreto di Pulcinella, tanto che chi lo ha acquistato recentemente si sta occupando a recuperare i 7 anni di giochi passati, e non è molto interessato alle nuove uscite. Lo sanno soprattutto gli autori di Dillon’s Dead-Heat Breakers (qui la nostra recensione). Intervistati da Kotaku, Kensuke Tanabe di Nintendo e Jun Tsuda di Vanpool (l’azienda sviluppatrice di Dillon), hanno espresso la loro preoccupazione a riguardo.

Vi abbiamo tradotto un paio di stralci dell’intervista:

Tanabe: Io so solo quello che la gente dice online. Quello che personalmente vedo è che molta gente non è a conoscenza del fatto che il gioco è uscito, e io voglio che più gente ci giochi. In realtà, è da un po’ che vorrei fare un RPG con Dillon come protagonista. Spero che la serie raggiunga un pubblico abbastanza grande da permetterci di realizzare quest’idea in futuro.

Tsuda: Scommetto che i giocatori a cui piace Dillon e il suo mondo se lo tengono per sé. Vorrei che più gente conoscesse il gioco. Non è come un ristorante, quindi non ci saranno ore di attesa per provarlo. Quindi, a tutti i giocatori a cui dopo aver letto questo articolo è venuta curiosità, provate il gioco. Non ve ne pentirete.

Che tristezza, comunque, vedere come non sia possibile per i progetti di Tanabe trovare un po’ di successo. Chibi-Robo ha avuto la sua ultima occasione con il mediocre Zip Lash, ed è inutile parlare del fato di Metroid Prime: Federation Force. Quando arriverà il suo momento?

Fonte: GoNintendo


Studente twentysomething dell’Università di Padova, dopo un’infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch… e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l’aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di essere un membro produttivo della società ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo).
Lo trovate su Facebook e Twitter.

Autore: Michele "Comemichiamo" Mosena

Studente twentysomething dell'Università di Padova, dopo un'infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch... e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l'aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di essere un membro produttivo della società ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo). Lo trovate su Facebook e Twitter.